Skip to content

Pattern di attaccamento, disturbi psichiatrici e la psicoterapia sistemico relazionale

Informazioni tesi

  Autore: Gregorio Ciavarello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università Telematica "E-Campus"
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Paolo Bertrando
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

Nella presente tesi di laurea ho voluto analizzare i disturbi psichiatrici in riferimento alla teoria dell’attaccamento ed ho quindi trattato i possibili interventi di cura della psicoterapia sistemico – relazionale alle varie psicopatologie.
La psicoterapia sistemico – relazionale oltre prendere come riferimento per la cura di un disturbo psicologico tutto il sistema famiglia (che viene studiata nei suoi confini diadici e triadici) del paziente designato, ha un approccio alle disfunzioni, innovativo e diverso per la visione cibernetica e comunicativa cui si approccia a queste.
Possiamo affermare con certezza che ogni problema di personalità può essere spesso collegato a dei pattern insicuri di attaccamento ma dobbiamo anche precisare che non è detto che ai pattern di attaccamento più infelici seguano biunivocamente dei problemi psichiatrici.
Lo studio degli stili di attaccamento è oggi di particolare rilevanza in psichiatria. Infatti, come prevedeva Bowlby, vi sono crescenti certezze dell’esistenza di una relazione tra attaccamento insicuro e i seguenti due casi: l’attaccamento disorganizzato è sempre correlato ai disturbi borderline di personalità e i disturbi dissociativi esorditi durante l’adolescenza1.
Anche se l’attaccamento insicuro non equivale a una diagnosi patologica, sembra comunque raffigurare un importante fattore di rischio psicosociale, ed è stato associato con lo sviluppo di diversi disturbi psichiatrici, come ad esempio: la schizofrenia, la depressione, i disturbi di personalità, i disturbi del comportamento alimentare, il disturbo ossessivo – compulsivo, i disturbi fobici e i disturbi dissociativi.
I principi della scuola sistemica – relazionale (il Milan Approach) cui mi sono prevalentemente riferito sono quindi la teoria generale dei sistemi, la cibernetica, con particolare accento alla cibernetica di secondo ordine, gli studi sulla comunicazione del Mental Research Institute di Palo Alto, e il costruttivismo di Maturana e Varela.
Lo psicoterapeuta sistemico – relazionale dovrà essere marcatamente attivo, direttivo e prescrittivo nel suo ruolo perché il problema o la psicopatologia è parte integrante del sistema, ma ancor di più sostiene il sistema e ne è (diventato) una parte equi-finalistica al suo interno.
La diagnosi è sostituita dal processo di descrizione del problema. Il problema e il sistema terapeutico viene co-creato dagli osservatori, la realtà è la costruzione dell’interazione tra osservatore e l’intero sistema osservato.
La realtà terapeutica si co-crea e co-evolve come relazioni umane attraverso la narrazione e lo scorrere del tempo terapeutico.

1 Bertamini, Iacchia, Rinaldi, Rezzonico (2009). Gioco, Socialità E Attaccamento Nell’Esperienza Infantile, F. Angeli, pagg. 40 e 41.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina 7 di 73 Introduzione L’obiettivo di questa tesi di laurea è affrontare lo studio della psicoterapia sistemico – relazionale come possibile trattamento dei diversi disturbi psichiatrici derivanti da cattivi stili di attaccamento radicati nella personalità dei pazienti e nel sistema delle loro famiglie. Non mi soffermo, quindi, a considerare i pazienti con disturbi pervasivi dello sviluppo o con altri problemi biologici ma considero i problemi psichiatrici della personalità legati ai diversi stili di attaccamento e come questi ultimi possono trovare beneficio nell’utilizzo della psicoterapia sistemica e nella sua applicazione all’interazione sistemico – familiare; ciò consentirà di raggiungere una nuova dimensione di dialogo nelle relazioni familiari. Il primo argomento che prendo in esame sono i possibili pattern (sicuro, insicuro e ambivalente) della teoria dell’attaccamento. Essi sono visti e analizzati in parallelo (anche se non sempre in relazione diretta) alle ampie possibilità di sviluppo di alcuni disturbi psichiatrici che sono presi in considerazione. Il contesto di riferimento è lo studio e la risoluzione di questa tematica nella scuola di riferimento che è la psicoterapia familiare sistemico – relazionale. La tematica centrale del progetto a cui sopra mi riferisco è la cibernetica che è presente sia nel sistema: famiglia, sia nella diade: madre – bambino. Questo è il punto di contatto tra la teoria dell’attaccamento e la nostra scuola di psicoterapia. La Teoria dell’attaccamento viene considerata, in una dimensione più larga e moderna di quello che intendevano gli autori Bowlby e Ainsworth, sia come attaccamento di coppia che familiare e non soltanto come relazione base madre – bambino/a. Faccio, quindi, riferimento all’epistemologia che io definisco cibernetica, cioè l’autoregolazione sistemica come punto di contatto relazionale tra la teoria

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicopatologia
psichiatria
attaccamento
bowlby
psicoterapia sistemico-relazionale
pattern
familiare
disturbi psichiatrici
sistemico
ralazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi