Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I disturbi dello spettro autistico: l'influenza della componente alessitimica nella determinazione dell'ossessività

Nel corso degli anni si è affermata una stretta correlazione tra Alessitimia e Disturbi dello Spettro Autistico (DSA), sebbene le cause siano ancora dibattute.
Questo aspetto alessitimico che si riscontra nei pazienti affetti da DSA provoca loro difficoltà nel verbalizzare e modulare le emozioni, tanto che la tensione interna inespressa potrebbe portare ad un disturbo di ansia che si può manifestare in modi diversi, dalla fobia specifica, ai disturbi del sonno, disturbi gastrointestinali, così come attraverso il disturbo ossessivo compulsivo, in cui, mediante azioni o comportamenti compulsivi i pazienti scaricano l'agitazione interna.
Tale studio prende quindi come ipotesi che nel DSA l'eventuale compresenza del Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC) possa essere mediata dai livelli crescenti di alessitimia, motivo per cui il grado di alessitimia stesso potrebbe essere considerato un fattore di rischio per l'insorgenza del DOC e dei disturbi ad esso correlati, così come potrebbe essere considerata un suo indice di gravità.
Nella prima parte si parlerà dei DSA al fine di dare l'idea generale del fenomeno. Si accennerà anche al DOC, mettendo in risalto le possibili analogie trovate in letteratura tra i due disturbi.
Nella seconda parte si affronterà il tema dell'alessitimia, prima in linee generali, poi mettendo in luce i punti di contatto sia con DOC che con il DSA.
Nell'ultima parte, infine verrà riportato lo studio proposto che nasce con l'intento di verificare se in un campione di bambini con DSA i livelli di alessitimia possano essere messi in correlazione con l'eventuale compresente componente ossessiva. Intendendo con questa un continuum di manifestazioni cliniche che dal core restrittivo e ripetitivo del DSA approda nel DOC e nei disturbi ad esso correlati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Nel corso degli anni si è affermata una stretta correlazione tra Alessitimia e Disturbi dello Spettro Autistico (DSA), sebbene le cause siano ancora dibattute. Questo aspetto alessitimico che si riscontra nei pazienti affetti da DSA provoca loro difficoltà nel verbalizzare e modulare le emozioni, tanto che la tensione interna inespressa potrebbe portare ad un disturbo di ansia che si può manifestare in modi diversi, dalla fobia specifica, ai disturbi del sonno, disturbi gastrointestinali, così come attraverso il disturbo ossessivo compulsivo, in cui, mediante azioni o comportamenti compulsivi i pazienti scaricano l'agitazione interna. Tale studio prende quindi come ipotesi che nel DSA l’eventuale compresenza del Disturbo Ossessivo Compulsivo (DOC) possa essere mediata dai livelli crescenti di alessitimia, motivo per cui il grado di alessitimia stesso potrebbe essere considerato un fattore di rischio per l'insorgenza del DOC e dei disturbi ad esso correlati, così come potrebbe essere considerata un suo indice di gravità. Nella prima parte si parlerà dei DSA al fine di dare l’idea generale del fenomeno. Si accennerà anche al DOC, mettendo in risalto le possibili analogie trovate in letteratura tra i due disturbi. Nella seconda parte si affronterà il tema dell’alessitimia, prima in linee generali, poi mettendo in luce i punti di contatto sia con DOC

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Giulia Arcidiacono Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 87 click dal 06/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.