Skip to content

Le carte Villari all'Accademia Toscana di Scienze e Lettere ''La Colombaria''

Informazioni tesi

  Autore: Marco Martini
  Tipo: Tesi di Master
Master in Archivistica e Biblioteconomia
Anno: 2019
Docente/Relatore: Daniela Di Marco
Istituito da: Consorzio Interuniversitario Europeo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 54

Si è presentata inizialmente la storia dell’Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”, dalla sua fondazione avvenuta nel centro storico fiorentino nel 1735, per poi inserire la stessa nella tradizione culturale della città, passando in rassegna le principali istituzioni culturali, biblioteche, archivi, accademie di Firenze.
La motivazione della scelta della lavoro è quella di portare finalmente alla luce una ricerca d’archivio sulle carte manoscritte di Pasquale Villari, storico, docente e politico che ha operato a Firenze tra fine Ottocento e primo Novecento. E’ una passione personale, viva nel sottoscritto fin dal tempo degli studi universitari, effettuati appunto nel capoluogo toscano.
Trattasi di una ricerca d'archivio: il presente lavoro è un regesto delle carte di Pasquale Villari negli anni (1891-92) in cui ha operato a Firenze quale ministro della Pubblica Istruzione sotto il Gabinetto Di Rudinì. Villari fu infatti un politico, un professore universitario di storia, ma soprattutto un cultore, in particolare, di Savonarola e Machiavelli. Di notevole interesse anche l'epistolario che ci ha lasciato, che testimonia i suoi costanti scambi culturali con altri intellettuali a lui coevi, quali il linguista Pio Rajna, Alessandro Chiappelli, Antonio Borgese, Comparetti, Felice Tocco, Annibale Pastore ed altri ancora. Scopo di questo lavoro è quindi quello di offrire un contributo alla ricostruzione della cultura toscana e specificamente fiorentina tra fine Ottocento e primo Novecento, in anni difficili, soprattutto per i conflitti sociali che insanguinarono il giovane Stato italiano e che culmineranno nel regicidio di Umberto I per mano dell'anarchico Gaetano Bresci nel 1900, due anni dopo l'eccidio compiuto dal generale Bava Beccaris a Milano.

Informazioni tesi

  Autore: Marco Martini
  Tipo: Tesi di Master
Master in Archivistica e Biblioteconomia
Anno: 2019
Docente/Relatore: Daniela Di Marco
Istituito da: Consorzio Interuniversitario Europeo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 54

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
10 5 A A . V V., E nciclopedia Italiana “Utet” , Torino, Istituto P oligrafico, Torino, 1973 (varie voci). 6 M. Moretti, A lla scuola di Francesco De S anctis: la formazione napoletana di P asquale V illari (1844-1849) , in “Giornale critico della filosofia italiana”, anno LX III (LX V ), S ansoni, Firenze, fasc. I, gennaio.aprile 1984. 7 M. Moretti, P ositivismo e politica tra ‘800 e ‘900, in “S chema”, anno 7, numero 1, Liviana editrice, P adova, 1985. 8 M. Moretti, La storiografia italiana e la cultura del secondo Ottocento. P reliminari ad uno studio su P asquale V illari , in “Giornale critico della filosofia italiana”, anno LX (LX II), S ansoni, Firenze, fasc. III, settembre-dicembre 1981. CA P I T O LO I I ° . P A S Q UA LE V I LLA RI , MI NI S T RO E D “A MMI NI S T RA T O RE DE LLA CULT URA ”: S T O RI A , P O LI T I CA E DO CE NZ A UNI V E RS I T A RI A . E ’ opportuno e doveroso introdurre la figura di P asquale V illari fornendo alcune notizie bio- bibliografiche 5 . S torico e uomo politico, nato a Napoli nel 1826 e morto a F irenze nel 1917, subì l' influsso culturale di F rancesco De S anctis 6 e della sua “eccezionale” S toria della letteratura italiana ; con il De S anctis partecipò al moto napoletano del 1848. F allito il moto, fu costretto a recarsi in esilio a F irenze, ove trascorse un decennio di studi politici e ricerche in biblioteche, archivi ed accademie fiorentine, quali l' A ccademia di B elle A rti e la S ocietà “Dante A lighieri”. Dal 1859 al 1865 fu docente di storia all' Università di P isa e successivamente, fino al 1913, insegnò storia moderna e propedeutica storica presso l' Istituto di S tudi S uperiori di P isa. Ricoprì la carica di deputato tra il 1870 ed il 1876 e tra il 1880 ed il 1882; nel 1884 fu eletto senatore del Regno d’Italia. Nel primo Gabinetto di Rudinì (1891) fu nominato ministro della P ubblica Istruzione, dal 1896 al 1903 fu presidente della “Dante A lighieri”, lasciò un notevole ed importante epistolario e scrisse articoli ed opere di vasto respiro storico, politico e didattico. Nel 1891, in qualità di ministro della P ubblica Istruzione, tentò una riforma di ogni ordine e grado di scuola ed una riforma universitaria, ma non riuscì nell’intento. F u uno degli iniziatori del P ositivismo in Italia, ma tutto il dibattito critico postumo si accentra sulla questione di un “V illari positivista” 7 o di un “V illari idealista” 8 ; scrisse inoltre molti articoli sulla “Dante A lighieri”. P asquale V illari (Napoli, 3 ottobre 1827 – F irenze, 7 dicembre 1917), storico e politico italiano, ministro della P ubblica Istruzione durante I° Gabinetto di A ntonio Di Rudinì (1891- 92).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

firenze
politico
manoscritto
machiavelli
storico
accademia
ministro
savonarola
villari
pasquale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi