Skip to content

L'Internet of Things applicato alle emergenze

Informazioni tesi

  Autore: Luca Ianiri
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Tecnologie e Gestione dell'Innovazione
  Relatore: Francesco Bellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

Alla base di questo studio vi è l’individuazione e l’analisi di soluzioni che rientrano nel paradigma dell’Internet of Things e di come esse possano apportare enormi benefici se applicate in contesti emergenziali, nonché lo studio del contesto in cui possono trovare maggior rilevanza.
Le motivazioni che mi hanno spinto ad affrontare questo tema hanno una duplice natura. Scaturiscono innanzitutto dalla mia personale esperienza vissuta, sia in quanto sono nato e cresciuto nella c.d. area del cratere fortemente colpita dal sisma del 31 ottobre 2002, sia perché ho potuto toccare con mano cosa vuol dire intervenire in un’emergenza, poiché ho partecipato attivamente come Volontario della Protezione Civile con la Colonna Mobile “Sirio” della Regione Molise nell’immediatezza del sisma che ha colpito l’Emilia Romagna, nel lontano 2012. L’essermi avvicinato durante il mio percorso di studi alla conoscenza di nuove tecnologie, ha accresciuto in me la voglia di voler dare un contributo affinché in un domani non troppo lontano si possano percorrere nuove strade per ridurre l’impatto del verificarsi di eventi di rischio. Motivo per cui ho deciso di soffermami e analizzare uno degli attuali cinque mega trend mondiali, ovvero “Internet of Things”. Fin da subito ho riconosciuto un enorme potenziale soprattutto nella salvaguardia di vite umane come strumento di supporto alla gestione delle emergenze e alla ricerca di persone scomparse.
La seguente tesi è articolata in quattro capitoli: nel primo capitolo sono partito dalle varie definizioni che la letteratura ci mette a disposizione, per poter pervenire ad un unico concetto che possa far comprendere in modo rapido l’oggetto di studio e individuare in maniera dettagliata di che cosa si tratti. Successivamente, ho trattato gli aspetti come le tecnologie abilitanti, la struttura e tutto ciò che può essere utile per comprendere, implementare ed analizzare i benefici di una soluzione già esistente. Ma applicata a un nuovo campo quale quello delle emergenze.
Nel secondo capitolo ho invece svolto un analisi quantitativa sia sul mercato sia sui relativi settori di applicazione dell’Internet of Things e ho individuato tutta una serie di progetti, attualmente commercializzati e in fase di sperimentazione, che possono essere molto importanti nei contesti emergenziali.
Nel terzo capitolo ho analizzato gli scenari di emergenza, soffermandomi sulle situazioni scaturite dal verificarsi di eventi sismici. In particolare ho posto l’accento sul sisma che ha colpito San Giuliano di Puglia in Molise il 31 ottobre 2002 e che ha influito sul crollo della scuola “F.Jovine”, causando la morte di 27 bambini e della loro maestra.
Nel quarto ed ultimo capitolo invece ho condotto un analisi SWOT (Strenghts, Weaknesses, Opportunities e Threats), per analizzare i punti di forza, debolezza, minacce e opportunità nell’implementare soluzioni IoT rivolte a situazioni emergenziali utili all’Emergency Management, costituito dalle componenti di Protezione Civile e dalle forze dell’ordine. Al fine di valutare se quanto individuato e sviluppato precedentemente abbia effettivamente una rilevanza strategica.
L’obiettivo di questo lavoro di tesi è quello di aprire a una nuova visione dell’Internet delle Cose. Non solo nel campo industriale, ma per la salvaguardia dell’incolumità pubblica, con la speranza che le Istituzioni, possano riconoscere i benefici e le criticità individuati nella mia analisi e investire maggiormente nell’approfondimento e studio della tematica.
L’obiettivo personale è che questo lavoro possa scuotere la coscienza su un tema al quanto delicato ed apportare dei benefici, seppur minimi, affinché si possa prevenire il verificarsi di situazioni di emergenza, o quanto meno fornire un’ulteriore speranza alle persone coinvolte in tali scenari, e permettere loro di poter riabbracciare i propri cari.

Informazioni tesi

  Autore: Luca Ianiri
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Tecnologie e Gestione dell'Innovazione
  Relatore: Francesco Bellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
L ’Inte rne t of T hings a pplic a to a lle e me rge nz e | L uc a Ia niri 5 I n tro d u zi o n e Alla base d i questo stud io v i è l’ind iv id uazio ne e l’analisi d i so luzio ni c he rientrano nel parad igma d ell’I nternet o f Things e d i c o me esse po ssano appo rtare eno rmi benefic i se applic ate in c o ntesti emergenziali, no nc hé lo stud io d el c o ntesto in c ui po sso no tro v are maggio r rilev anza. L e mo tiv azio ni c he mi hanno spinto ad affro ntare questo tema hanno una d uplic e natura. S c aturisc o no innanzitutto d alla mia perso nale esperienza v issuta, sia in quanto so no nato e c resc iuto nella c .d . area d el c ratere fo rtemente c o lpita d al sisma d el 31 o tto bre 2002, sia perc hé ho po tuto to c c are c o n mano c o sa v uo l d ire interv enire in un’emergenza, po ic hé ho partec ipato attiv amente c o me Vo lo ntario d ella Pro tezio ne C iv ile c o n la C o lo nna Mo bile “S irio ” d ella R egio ne Mo lise nell’immed iatezza d el sisma c he ha c o lpito l’E milia R o magna, nel lo ntano 2012. L ’essermi av v ic inato d urante il mio perc o rso d i stud i alla c o no sc enza d i nuo v e tec no lo gie, ha ac c resc iuto in me la v o glia d i v o ler d are un c o ntributo affinc hé in un d o mani no n tro ppo lo ntano si po ssano perc o rrere nuo v e strad e per rid urre l’impatto d el v erific arsi d i ev enti d i risc hio . Mo tiv o per c ui ho d ec iso d i so ffermami e analizzare uno d egli attuali c inque mega trend mo nd iali, o v v ero “I nternet o f Things”. Fin d a subito ho ric o no sc iuto un eno rme po tenziale so prattutto nella salv aguard ia d i v ite umane c o me strumento d i suppo rto alla gestio ne d elle emergenze e alla ric erc a d i perso ne sc o mparse. L a seguente tesi è artic o lata in quattro c apito li: nel primo c apito lo so no partito d alle v arie d efinizio ni c he la letteratura c i mette a d ispo sizio ne, per po ter perv enire ad un unic o c o nc etto c he po ssa far c o mprend ere in mo d o rapid o l’o ggetto d i stud io e ind iv id uare in maniera d ettagliata d i c he c o sa si tratti. S uc c essiv amente, ho trattato gli aspetti c o me le tec no lo gie abilitanti, la struttura e tutto c iò c he può essere utile per c o mprend ere, implementare ed analizzare i benefic i d i una so luzio ne già esistente. Ma applic ata a un nuo v o c ampo quale quello d elle emergenze. Nel sec o nd o c apito lo ho inv ec e sv o lto un analisi quantitativ a sia sul merc ato sia sui relativ i setto ri d i applic azio ne d ell’I nternet o f Things e ho ind iv id uato tutta una serie d i pro getti, attualmente c o mmerc ializzati e in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ict
terremoti
vigili del fuoco
emergenze
wearables
internet of thigs
san giuliano di puglia
scuola francesco jovine
smart wearables system
analisi iot

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi