Skip to content

Bitcoin: profili evolutivi di un'annunciata ''rivoluzione'' nel sistema dei pagamenti

Informazioni tesi

  Autore: Melchiorre Marino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Enzo  Scannella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 37

Dal 2010 ad oggi c'è stato un crescente interesse da parte dei media e dei principali periodici specializzati per un'innovazione in ambito finanziario nonché economico. In Italia, tuttavia, di questa novità si parla solamente da pochi anni e questo è il riflesso un'arretratezza della conoscenza finanziaria del paese rispetto alla media europea e non è una stranezza se una parte consistente della popolazione non ne abbia mai sentito parlare. Si tratta dell'innovativo sistema dei pagamenti peer to peer e della valuta virtuale connessa a questo sistema, nata dalla mente dello pseudonimo Satoshi Nakamoto l'1 Novembre 2008 e nota con il nome di Bitcoin. Le origini del progetto sono da ricondurre alla pubblicazione, sul sito metzdowd.com, di “Bitcoin: A peer to peer Electronic Cash System” e con il rilascio della prima versione del programma informatico avvenuta l'8 Gennaio del 2009. Da quel giorno, Bitcoin ha fatto parlare sempre più di se presentandosi come innovazione rivoluzionaria nel sistema dei pagamenti in grado di fare a meno delle banche centrali e di operare prescindendo dalle banche commerciali. Una vera e propria rivoluzione nel sistema dei pagamenti. Rivoluzione che potenzialmente andrebbe anche al di là del mero sistema dei pagamenti ma si estenderebbe ad altre attività profondamente differenti, quale il sistema notarile, i contratti e addirittura le votazioni politiche. Tuttavia, a fronte dei sostenitori vi sono un gran numero di detrattori del progetto Bitcoin e che vedono in esso una semplice moda passeggera, un mezzo di speculazione o poco più, destinato quindi ad una fine certa. L'aspetto forse più attrattivo nella scoperta di Bitcoin, circa un anno fa, è stata la particolarità del suo funzionamento che dà la possibilità a chiunque di ottenere la valuta bitcoin semplicemente fornendo la propria potenza di calcolo del computer. Tutti in linea teorica possono guadagnare bitcoin con il proprio computer. Infatti le prime domande che mi sono posto quando ho conosciuto Bitcoin sono state: come è possibile che si possa creare moneta semplicemente con un computer di casa? Come farà Bitcoin a sopravvivere senza un'autorità centrale che la controlli? Potrebbe davvero essere una rivoluzione nel sistema dei pagamenti? Tali presupposti rivoluzionari hanno creato in me interesse per questo oggetto di studio ancora agli albori e che ha un futuro non ancora ben delineato e incerto. Il presente lavoro si pone, allora, l'obbiettivo di capire effettivamente quali siano le potenzialità di questa tecnologia che così tanto è stata reclamizzata come rivoluzionaria. Si metterà, così, in evidenza non solo le potenzialità ma anche gli aspetti critici di essa.
Dall'analisi si potrà osservare come sarà proprio la moneta bitcoin a presentare le maggiori criticità. L'analisi sulle criticità e potenzialità sarà fondamentale soprattutto al fine di prevedere possibili scenari e sviluppi futuri del sistema Bitcoin. In questo modo avremo gli strumenti necessari per capire se il clamore destato dai sostenitori di questa annunciata rivoluzione sia giustificato o meno, pur nella consapevolezza di non poter prevedere esattamente cosa riserverà il futuro, in quanto caratterizzato da numerose variabili esogene. L'elaborato si compone di 3 capitoli. Il primo capitolo, denominato “La tecnologia del Bitcoin nei pagamenti”, introduce il processo di creazione del Bitcoin. Il capitolo dedica, inoltre, una consistente sezione all'aspetto tecnico e funzionale del Bitcoin inteso come tecnologia di un nuovo modo di vedere il sistema dei pagamenti che evidenzierà, nell'ultimo paragrafo, come effettivamente il Bitcoin si presenti come una tecnologia all'avanguardia pur con alcune criticità, di volta in volta evidenziate nel corso dell'elaborato. Il secondo capitolo, denominato “Una moneta non all'altezza della tecnologia”, si preoccuperà di mettere in evidenza l'aspetto monetario di Bitcoin. In questo contesto si potrà osservare che la moneta bitcoin presenta delle criticità consistenti. Si dimostrerà che la moneta rappresenta il punto debole del sistema. Il capitolo comprende anche un paragrafo che riporta l'andamento del prezzo del bitcoin e che metterà in risalto la sua instabilità. Partendo dall'instabilità del prezzo si andrà a ritroso fino ad arrivare al cuore del problema. Il terzo capitolo, denominato “Proiezioni future di un'annunciata rivoluzione”, è incentrato sull'aspetto previsionale del fenomeno. Si cercherà, sulla base delle precedenti analisi, di capire se Bitcoin potrà davvero rappresentare una rivoluzione, se sarà destinato a scomparire oppure se sarà protagonista di utilizzi alternativi che ad oggi non hanno ancora avuto applicazione. Inoltre, si metterà in evidenza alcuni problemi del Bictoin che attualmente non si sono praticamente mai presentati ma che in futuro potrebbero insorgere, in particolare il problema degli incentivi al sostenimento della rete Bitcoin.

Informazioni tesi

  Autore: Melchiorre Marino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Enzo  Scannella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 37

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Dal 2010 ad oggi c’è stato un crescente interesse da parte dei media e dei principali periodici specializzati per un’ innovazione in ambito finanziario nonché economico. In Italia, tuttavia, di questa novità si parla solamente da pochi anni e questo è il riflesso un’arretratezza della conoscenza finanziaria del paese rispetto alla media europea e non è una stranezza se una parte consistente della popolazione non ne abbia mai sentito parlare. Si tratta dell’innovativo sistema dei pagamenti peer to peer e della valuta virtuale connessa a questo sistema, nata dalla mente dello pseudonimo Satoshi Nakamoto l’ 1 Novembre 2008 e nota con il nome di Bitcoin. Le origini del progetto sono da ricondurre alla pubblicazione, sul sito metzdowd.com, di “Bitcoin: A peer to peer Electronic Cash System” e con il rilascio della prima versione del programma informatico avvenuta l’8 Gennaio del 2009. Da quel giorno, Bitcoin ha fatto parlare sempre più di se presentandosi come innovazione rivoluzionaria nel sistema dei pagamenti in grado di fare a meno delle banche centrali e di operare prescindendo dalle banche commerciali. Una vera e propria rivoluzione nel sistema dei pagamenti. Rivoluzione che potenzialmente andrebbe anche al di là del mero sistema dei pagamenti ma si estenderebbe ad altre attività profondamente differenti, quale il sistema notarile, i contratti e addirittura le votazioni politiche. Tuttavia, a fronte dei sostenitori vi sono un gran numero di detrattori del progetto Bitcoin e che vedono in esso una semplice moda passeggera, un mezzo di speculazione o poco più, destinato quindi ad una fine certa. L’aspetto forse più attrattivo nella scoperta di Bitcoin, circa un anno fa, è stata la particolarità del suo funzionamento che dà la possibilità a chiunque di ottenere la valuta bitcoin semplicemente fornendo la propria potenza di calcolo del computer. Tutti in linea teorica possono guadagnare bitcoin con il proprio computer. Infatti le prime domande che mi sono posto quando ho conosciuto Bitcoin sono state: come è possibile che si possa creare moneta semplicemente con un computer di casa? Come farà Bitcoin a sopravvivere senza un’autorità centrale che la controlli? Potrebbe davvero essere una rivoluzione nel sistema dei pagamenti? Tali presupposti rivoluzionari hanno creato in me interesse per questo oggetto di studio ancora agli albori e che ha un futuro non ancora ben delineato e incerto. Il presente lavoro si pone, allora, l’obbiettivo di capire effettivamente quali siano le potenzialità di questa tecnologia che così tanto è stata reclamizzata come rivoluzionaria. Si metterà, così, in evidenza non solo le potenzialità ma anche gli aspetti critici di essa.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

moneta
futuro
mining
bitcoin
blockchain

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi