SMART TAGS - Le etichette elettroniche come strumento di marketing

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Specchierla Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5576 click dal 27/05/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

la tesi, partendo dall'importanza crescente assunta dalla comunicazione per l'azienda, introduce con il primo capitolo le funzioni comunicative esercitate dal packaging e dalla sua azione integrata di interfaccia tra bene e consumatore.
il tema centrale della tesi sono però le etichette elettroniche o intelligenti(smart tags) che consentono di associare un unico codice elettronico ad ogni prodotto e di trasmettere i dati contenuti in esso attraverso la tecnologia della radiofrequenza.
Grazie allo studio dei progetti e degli strumenti di un ente no-profit nato dalla collaborazione del MIT con le più grandi multinazionali, l'EPC Global Inc., e allo studio di casi applicativi di progetti attuali e futuri di realtà come GSK e Muller, attraverso la tesi ho analizzato in particolare i vantaggi, le problematiche ed i costi che dovrebbero interessare la supply chain, la logistica e la sua gestione, che costituiscono i destinatari principali di questa innovazione tecnologica.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 INTRODUZIONE Il sistema comunicativo costituisce per l’impresa uno strumento per mezzo del quale allacciarsi con l’ambiente che la circonda. Grazie allo stesso infatti, le componenti che costituiscono l’azienda possono rapportarsi tra loro. Inoltre, la comunicazione diviene un elemento fondamentale con il quale relazionarsi con i soggetti esterni, tra cui il consumatore, inviando un messaggio che traduca e sintetizzi i valori su cui l’impresa basa la sua struttura e che permetta alla stessa struttura di interagire in un'unica coerente azione capace di generare valore. Oltre a ciò, il sistema comunicativo consente all’impresa nel suo complesso di allacciarsi alla supply chain e di dialogare con gli anelli che la compongono. I mezzi della comunicazione di cui l’impresa può avvalersi sono molteplici e di diversa natura: fra essi cresce il peso e la centralità del ruolo esercitato dal packaging e dai suoi elementi. Scopo del presente lavoro, è individuare ed analizzare le variabili che consentono di comunicare attraverso il packaging ed il crescente ruolo di un nuovo strumento della comunicazione: l’etichettatura elettronica degli oggetti. Nel corso del primo capitolo si cercherà di analizzare come il package, e la sua azione coordinata con gli strumenti del communication mix, consenta la realizzazione di strategie competitive che permettano di realizzare una comunicazione integrata in tutte le forme e coerente con l’immagine aziendale. L’intera comunicazione aziendale, dovrebbe infatti essere multidirezionale e rivolgersi quindi sia alle componenti interne, che a quelle esterne, utilizzando un linguaggio coerente, chiaro e trasparente. Coerenza e trasparenza vengono valutate sempre più in termini positivi e acquistano sempre più peso nei criteri di scelta del cliente, che diviene oggi più che mai consapevole delle proprie decisioni di acquisto, e valuta con sempre maggior attenzione la qualità del servizio, della comunicazione e dell’ informazione che riceve dall’azienda, dal prodotto e dai media. Un simile livello di integrazione, che consenta di fornire una comunicazione chiara e trasparente è realizzabile probabilmente soltanto mediante la costituzione di un’unica Direzione comunicazione accentrata, che possa organizzarsi in una continua e sinergica azione capace di generare vantaggi e sfruttare opportunità.