Skip to content

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

 
 
 

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

News Formazione  Scegliere un master 

Cosa sono e quanto valgono i ranking delle università?

14 novembre 2019

Cosa sono e quanto valgono i ranking delle università? Faresti un corso di cucina proposto dalla rosticceria untuosa sotto casa?
Ti affideresti ad un medico con una laurea online?
La risposta è ovviamente NO.
Perché quando devi scegliere o vuoi diventare un professionista in un certo campo, anche il luogo in cui studi ha importanza: docenti, strumenti didattici, prestigio consolidato sono fattori che hanno il loro peso.
Per questo esistono i ranking annuali delle Università.

Cosa sono?
Sono delle classifiche stilate da organizzazioni di varia entità – testate giornalistiche, società accreditate, dipartimenti governativi – basati su metriche precise, raccolta di dati e analisi.

Le classifiche sono affidabili?
Ogni anno, alla pubblicazione dei principali World Ranking fioriscono articoli di critica su metodologie e risultati (ne abbiamo parlato già in questo articolo Ranking delle università: quanto sono affidabili?).
Le motivazioni sono sintetizzate consapevolmente da Phil Baty, ranking editor di THE, nel suo editoriale This is why we publish the World University Rankings: limitazioni metodologiche nella scelta di quanti e a quali fattori dare importanza, limitazioni nella raccolta dei dati e la difficoltà di sintetizzare attraverso i numeri la complessità della vita accademica ed universitaria.
Nonostante questo i ranking movimentano un discreto numero di studenti e docenti ogni anno e divengono sempre più statisticamente affidabili.

Quali sono i ranking più affidabili?
Vi sono numerose classifiche, ma per mole di dati e accuratezza dell'analisi sono 3 i principali studi internazionali:

1- QS World Ranking of Universities
La classifica generale viene stilata sulla base di 6 indicatori che includono: reputazione accademica, ricerche, rapporto studenti-staff, attrattiva internazionale, qualità dell’ambiente lavorativo.
Parliamo di classifica generale perché negli anni QS ha voluto dare una panoramica più sfaccettata del mondo accademico, creando delle classifiche tematiche: ranking per argomento, per prospettive di assunzione, per MBA, per Business Master.
Interessante perché non è detto che la migliore Università al mondo abbia anche le migliori prospettive di assunzione o sia la migliore in tutti i settori.
www.topuniversities.com/university-rankings

2. Academic Ranking of World Universities (ARWU)
Questa classifica si riferisce soprattutto al settore delle scienze matematiche, fisiche, naturali e ingegneristiche.
Tra gli indicatori ha grande peso sia il numero e il valore dell ricerche pubblicate, sia il peso di ex docenti ed alunni, conteggiando il numero di Premi Nobel e di medaglie Fields oltre alla quantità di citazioni ottenute.
Anche ARWU presenta una sotto-classifica per argomento.
www.shanghairanking.com/ARWU2019.html

3. Times Higher Education World University Rankings
È forse, sulla carta, il ranking più complesso, che utilizza ben 13 indicatori che vogliono dare più spazio alla qualità dell’insegnamento, oltre che all'avanguardia della ricerca, alla vocazione internazionale e anche al rapporto con le imprese, valutando quanti finanziamenti a scopo di ricerca ha ottenuto l’università.
Anche THE presenta delle sotto-classifiche: per argomenti, per qualità dell’esperienza degli studenti (dati raccolti attraverso un sondaggio solo per le Università Europee), per impatto sull'ambiente e sulla qualità della vita (considerando gli obiettivi di sostenibilità fissati dalle Nazioni Unite).
www.timeshighereducation.com/world-university-rankings

Quale ranking utilizzare?
La prima domanda da porti è cosa stai cercando:
- vuoi sapere quale università dà maggiori garanzie di assunzione? Ti consigliamo di consultare il QS Graduate Employability Rankings.
- vuoi sapere quale università è la migliore in un certo campo? Guarda il QS World University Rankings by Subject o il THE World University Rankings by subject. E se sei indeciso o vuoi maggiore flessibilità guarda quale università ha i punteggi maggiori in un gruppo di argomenti.
- vuoi sapere quale università ti può dare un brillante futuro come ricercatore nei settori scientifici? La classifica migliore è l'Academic Ranking of World Universities (ARWU)
- vuoi sapere quale università ha la migliore qualità di insegnamento secondo gli studenti? L'Europe Teaching Rankings di THE fa per te
- stai cercando un MBA o un Business Master? Hai l'imbarazzo della scelta: il QS Global MBA Rankings e il QS Business Masters Rankings. Anche l'Economist presenta dei ranking validi per MBA ed Executive Master.

Puoi filtrare poi la tua ricerca circoscrivendola al solo territorio italiano.

Mi affido ciecamente ad una classifica?
Ogni ranking ha le sue debolezze e può dare solo una valutazione generale, che può non rispettare quello che tu stai cercando.
Ad esempio queste classifiche non tengono conto di molti fattori: i costi, i servizi e le opportunità per gli studenti, i sostegni finanziari e di alloggio, una diffusa cultura positiva e innovativa.
Tutti fattori che possono valere più di un nome blasonato o una posizione in una classifica.

Il modo migliore per conoscere un'università è quello di partecipare agli open day (leggi anche Le 9 domande che DEVI saper fare ad un open day), valutare la presenza online (sito, news e social), cercare di entrare in contatto con ex alunni e in generale vedere - magari utilizzando LinkedIn - quali posizioni in media ha raggiunto chi ha frequentato un determinato corso.