STUDIARE IN AFRICA Skip to content

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

 
 
 

MASTER E LAVORO


Costruisci il tuo futuro

Cosa devi sapere sul mondo dei master

STUDIARE IN AFRICA


Le occasioni di studio nel continente africano

L'Africa, si sa, è terra di contraddizioni. Contraddizioni che non si possono risolvere o sintetizzare senza correre il rischio di banalizzare la complessità e la bellezza di questo continente. Così diceva Ryszard Kapuscinski, il grande reporter polacco che per anni ha raccontato i conflitti e le tragedie del Continente Nero. Una complessità che nasconde anche le opportunità di questa terra, come le occasioni di studio.

Già, perché un'esperienza di studio in Africa è possibile. In quasi tutti gli Stati africani, infatti, sono presenti università, che però difficilmente partecipano a programmi internazionali che permettono di svolgere una parte del proprio percorso di studi in loco in accordo con l'ateneo di provenienza.

Uniche realtà a fare eccezione sono i poli universitari di Marocco e Algeria, che in gran parte hanno partnership di studio con università francesi. Qualche collaborazione tra atenei italiani (specialmente delle regioni del sud) e del Nord Africa è stata avviata negli ultimi anni, ma non esistono programmi di mobilità internazionale consolidati e le iniziative sono spesso senza continuità.

La via più semplice per poter studiare in Africa è quindi quella di prendere contatti direttamente con l'istituzione desiderata, specie per periodi di studio brevi, oppure cercare qualche esperienza di stage con associazioni e organismi internazionali.

In quest’ottica, il Servizio Civile Nazionale offre interessanti opportunità, conciliando un periodo di lavoro con un possibile periodo di preparazione della tesi di laurea o di Master. Inoltre, nel tirocinio all'estero del Servizio Civile è previsto un trattamento economico che rimborsa anche vitto e alloggio, oltre ad assicurare una diaria giornaliera.

Altro strumento di riferimento per chi punta a fare un'esperienza di questo tipo è il portale Restless Development, prima conosciuto come Student Partnership Worldwide, un network che organizza campi di lavoro, summer school e altri tipi di progetto che cercano di conciliare studio e volontariato.

Se l'intenzione è quella di sostenere un percorso di studio più lungo, come un Master o un corso di laurea presso un’università locale, allora per prima cosa è necessario scegliere, nella complessità del continente, la destinazione, cercando di conoscere bene le diverse aree e acquisendo quante più informazioni possibili. Un buon punto di partenza, in questo senso, è contattare ambasciate e consolati dei Paesi africani in Italia.

Un ottimo strumento per orientarsi è anche la classifica del sito 4 International Colleges and Universities, che vede nelle prime posizioni atenei sudafricani, egiziani e keniani. Non a caso, proprio il Sud Africa è il Paese che con maggiore frequenza viene scelto per un'esperienza di studio nel continente nero.

Il portale SouthAfrica.info offre un grande aiuto sia per scoprire le università e i corsi disponibili sia per informarsi su documenti e permessi necessari.

E' bene precisare che per via della colonizzazione anglosassone, il sistema universitario sudafricano assomiglia molto a quello inglese, anche per quanto riguarda gli standard di qualità e l'offerta formativa proposta. In tutti gli atenei, infatti, ci sono corsi di specializzazione incentrati su materie economiche o ingegneristiche: l'Università di Johannesburg ha una vasta scelta di corsi post-laurea, così come l’Università di Cape Town, il primo ateneo africano secondo il Consiglio superiore di Indagine Scientifica spagnolo, mentre l'Università di Rhodes si distingue per il suo dipartimento di biotecnologie che richiama studiosi da tutto il mondo. La Milpark Business School, che ha sede sia a Cape Town che a Johannesburg, secondo il portale Learn4Good è la migliore business school del Paese.

Per quanto riguarda l’Egitto, la via più semplice è contattare direttamente l'ateneo del Cairo attraverso la versione inglese del loro sito nella sezione International Student Bureau. Da segnalare, sempre in Egitto, anche la presenza dell'American University of Cairo.

In Kenya, come per l'Egitto, per capire il funzionamento del sistema universitario e avere una panoramica degli atenei, è sufficiente visitare il portale del Ministero dell'Educazione. Inoltre, è utile visitare il sito Kenyaplex, vera e propria community di studenti locali e stranieri dove si possono trovare informazioni e news sulle università e i corsi e anche commenti informali nei forum di discussione.

Per quanto riguarda gli altri Paesi africani, data l'impossibilità di tracciare una linea generale, vi consigliamo di cercare informazioni direttamente sui siti ministeriali o attraverso altre fonti di informazione locali via web.

A questo punto, non vi resta che partire...