Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Gardini e Schimberni raggiungono l'accordo su Montedison

24 marzo 1987

Raul Gardini, presidente del Gruppo Ferruzzi, e Mario Schimberni, presidente di Montedison, riescono ad accordarsi sul nuovo assetto manageriale della Montedison: Schimberni resta sia alla presidenza della Montedison che a quella della Meta; Cragnotti diventerà vicepresidente sia della società chimica che della Meta; il Gruppo Ferruzzi avrà la maggioranza nel Consiglio di amministrazione e nell'esecutivo della Montedison; in futuro verranno posti al comando della Agrimont e della Standa degli uomini del Gruppo Ferruzzi; Gardini diventerà presidente della Fondiaria.
Il raggiungimento di questo accordo è conveniente sia per il presidente della società di Foro Buonaparte, il quale non avrebbe potuto affrontare frontalmente un azionista forte come Gardini, che per il presidente del Gruppo Ferruzzi, il quale avrebbe dovuto fronteggiare grosse difficoltà per la sostituzione del precedente management della Montedison.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Via libera ai fondi di investimento italiani
  Evento successivo

Il Trattato di Roma