Skip to content

Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Proclamato il Regno d'Italia

17 marzo 1861

Viene proclamato a Torino il Regno d'Italia. Esso non è, quanto a costituzione e amministrazione, una creazione originale. Deriva, infatti, dal Regno di Sardegna. Del resto, il nuovo stato non è uno stato nuovo neppure da un punto di vista formale. Vittorio Emanuele II conserva, come Re d'Italia, la medesima numerazione che aveva come Re di Sardegna, cioè appunto di secondo, benché sia di diversa opinione il suo stesso governo, che avrebbe preferito cominciare daccapo, interrompendo la tradizione subalpina.

Tesi correlate:

  • Progetti di regionalismo in Italia alla vigilia dell'avvento del fascismo. La posizione del Partito Popolare Italiano.
    di Emanuele Decembrini
  • Le istituzioni pubbliche nel passaggio dallo Stato Pontificio al Regno d'Italia: il caso di Civitavecchia
    di Luca Lupi
  • Il Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato
    di Massimo Pelo
  • La determinazione dei redditi da lavoro dipendente
    di Luca Stona
  • Il ruolo del Capo dello Stato nella Repubblica parlamentare italiana e nella Monarchia parlamentare spagnola
    di Gianluca Famiglietti
  • L'evoluzione normativa in materia di forme di aggregazione fra Comuni
    di Teresa Valentina Sblendorio
  • Trattamento fiscale delle collaborazioni coordinate e continuative
    di Salvatore Distefano
Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Il sequestro di Aldo Moro
  Evento successivo

Finisce la Guerra d'Algeria