Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Vietnam: la svolta di Johnson

31 marzo 1968

Il Presidente degli USA Lyndon Johnson pronuncia un importante discorso, trasmesso in televisione. I punti salienti sono due: il primo, in cui il presidente annuncia l'interruzione immediata e unilaterale dei bombardamenti sul Vietnam del Nord a nord della zona demilitarizzata, e che anche questo limite cadrebbe se Hanoi accettasse anch'essa una diminuzione del proprio impegno; e se decidesse di ritirare le truppe dal Sud, gli Stati Uniti farebber altrettanto. Il secondo punto fondamentale è l'annuncio di Johnson che egli non si ripresenterà alle elezioni presidenziali di fine anno e che quindi rinuncia a essere rieletto. L'effetto dei due annunci è sorprendente e, contro l'opinione di Johnson e dei suoi stessi uomini, ancora più sorprendente è che Hanoi, soltanto pochi giorni dopo, risponde alle aperture del discorso dichiarandosi pronta a sedere a un tavolo comune di trattative.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Mussolini cerca di dissuadere Hitler dalla campagna razziale
  Evento successivo

Il nuovo ordinamento dell'amministrazione della P.S.