Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'approccio di rete come elemento strategico nella gestione delle iniziative di cooperazione allo sviluppo. Il caso Potosì

Nel presente lavoro viene proposta una strategia innovativa di gestione di progetti, in un contesto di cooperazione allo sviluppo, basata fondamentalmente sull’adozione di un approccio di rete. Per approccio di rete s’intende la capacità degli individui e delle organizzazioni di comunicare tra loro, realizzando reti di coordinamento nazionale e transnazionale in forma permanente. Si espongono i benefici e i vantaggi di adottare questo approccio. Attraverso lo studio della rete sociale costruita a favore di uno specifico progetto di sviluppo socio-sanitario in Bolivia, si individuano le proprietà della rete e i fattori critici di gestione. Si dimostra che variabili quali il grado di connettività, elasticità, densità, reciprocità e centralizzazione del reticolo influenzano notevolmente l’esito del progetto. Si propone l’introduzione di una figura chiave all’interno della rete, il mediatore, con il molteplice compito di gestire le risorse, delegare responsabilità, coinvolgere gli attori e agevolare gli scambi di informazioni e di risorse.
L’ analisi ha condotto alla conclusione che un efficace approccio di rete è un elemento critico di successo per l’implementazione di iniziative di cooperazione allo sviluppo, in quanto coinvolgendo attori di diversa natura, garantisce maggiore sostenibilità all’iniziativa stessa.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione L’idea di un mondo formato da reti e reticoli di legami, che intrecciano e vincolano fra loro uomini, cose, istituzioni e paesi, ha generato nell’immaginario collettivo una sorta di “mitologia della rete”. Le reti sono intessute di scambi, negoziazioni e conflitti, attraverso cui transitano risorse materiali e non materiali, coercitive, simboliche, cognitive ed emotive. La possibilità di adottare la metafora della rete in riferimento a differenti campi dell’ esistenza umana, ha sviluppato una filosofia dell’ intervento che è stato definito un approccio di rete. L’ immagine della rete è decisamente calzante quando si adotta una concezione molto decentrata del potere, disperso tra gruppi e movimenti in continua trasformazione e interazione, oppure quando si esaltano gli spazi crescenti di un “terzo settore” costituito da molteplici e interdipendenti solidarietà orizzontali, che si espandono e creano reticoli a supporto di iniziative di sviluppo e di reciproca collaborazione o, ancora, quando si ragiona sul complicato intreccio globale/locale che connota la società contemporanea. Il presente lavoro è nato con l’ intento di proporre e sistematizzare un’innovativa strategia di gestione delle iniziative di cooperazione allo sviluppo, basata fondamentalmente sull’ adozione di un approccio di rete: il networking. Per approccio di rete s’intende la capacità degli individui e delle organizzazioni di comunicare tra loro, realizzando reti di coordinamento nazionale

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giulia Erminia Greco Contatta »

Composta da 218 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2439 click dal 17/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.