Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Regolamento del Consiglio CE 1/2003: la modernizzazione del diritto della concorrenza europeo

Il lavoro si sviluppa su 190 pagine, esaminando in modo approfondito il tema della riforma apportata dal regolamento 1/2003. La complessa disciplina del diritto della concorrenza ha subito, infatti, un radicale cambiamento, soprattutto per quanto attiene le procedure di applicazione degli articoli 81 e 82 CE. Il regolamento, esaminato in tutti i suoi aspetti (anche con richiami a dottrine francesi e inglesi), ha imposto un decentramento nell'applicazione dei principi di "accordi e intese restrittive della concorrenza" (art. 81 CE) e di "abuso di posizione dominante" (art. 82 CE). Il diritto antitrust CE subisce, quindi, una ragguardevole evoluzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Premessa Il primo maggio 2004 ha segnato una svolta di notevole importanza nel diritto comunitario, sia sotto il punto di vista normativo che in quello puramente geografico. Oltre all’ingresso di dieci nuovi stati nel cosmo europeo, è diventato pienamente applicabile il regolamento del Consiglio CE n. 1/2003 1 , concernente il nuovo sistema di applicazione degli articoli 81 e 82 CE (entrato in vigore il 24 gennaio 2003). La riforma messa in atto dalla Commissione non è di poco conto, essa costituisce una tappa fondamentale dell’integrazione europea nel settore del diritto della concorrenza. L’allargamento dell’Unione Europea agli attuali 25 membri 2 , costituisce il risultato di un lungo cammino iniziato più di cinquant’anni fa; ma l’unione raggiunta in campo monetario ed i continui progressi nell’armonizzazione di altre aree, nonché la globalizzazione dell’economia, hanno modificato la realtà al punto da far ritenere alla Commissione che il sistema del diritto della concorrenza europeo, come disciplinato dal regolamento del Consiglio CE n. 17/62 3 , non potesse più garantire un’efficace applicazione delle regole antitrust. E’ proprio la salvaguardia delle prerogative poste alla base per la creazione di un efficiente mercato interno, che ha spinto le istituzioni comunitarie a porre in essere una riforma che ha come scopo principale, 1 Regolamento del Consiglio CE n. 1/2003 del 16 dicembre 2002 concernente l’applicazione delle regole di concorrenza di cui agli articoli 81 e 82 del Trattato CE, in G.U.C.E. L 1del 4 gennaio 2003 p. 1 ss. 2 Gli Stati di nuova adesione sono: Polonia, Ungheria, Slovacchia, Lettonia, Estonia, Lituania, Repubblica Ceca, Slovenia, Cipro e Malta. 3 Regolamento del Consiglio CE n. 17/62 del 6 febbraio 1962 attuativo degli artt. 85 e 86 (ora 81 e 82 CE) del Trattato di Roma, in G.U.C.E. n. 13 del 21 febbraio 1962 p. 204 ss.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Nicola Neo Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5542 click dal 06/12/2004.

 

Consultata integralmente 40 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.