Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trattamento contabile dell'avviamento e delle immobilizzazioni immateriali

La riforma del diritto societario del 2004 ha introdotto il punto 3-bis della Nota Integrativa del bilancio di esercizio riguardo la contabilizzazione delle immobilizzazioni immateriali in particolari quelle con durata indefinita e quindi l'avviamento. L'art. si ispira all'impairment test presente sia negli IAS che nei principi contabili Statunitensi. La tesi offre una panoramica su tutte le novità introdotte dalla riforma riguardo il bilancio di esercizio, si sofferma sul concetto di avviamento nella tradizione italiana (con le varie definizioni e scuole di pensiero) e straniera e sui vari trattamenti contabili che sono stati riservati all'avviamento nella dottrina e nella prassi dei vari paesi. Infine analizza l'impairment test secondo i principi contabili internazionali e statunitensi e infine il punto 3-bis della Nota Integrativa. Vasta bibliografia

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La Riforma del diritto societario del 2004 ha modificato molte delle regole che governano i vari momenti della vita delle imprese. Si tratta di un intervento di grande portata che incide sulla forma giuridica cioè sul “vestito” con cui l’azienda si presenta all’ambiente esterno. La Riforma è intervenuta anche sul bilancio d’esercizio con l’intento di attribuirgli maggiore chiarezza e correttezza. Tuttavia per quanto riguarda il bilancio si deve tener conto del quadro, in continua evoluzione, all’interno del quale si è mosso il legislatore. L’Unione Europea infatti, ha deciso di adottare provvedimenti per rafforzare la comparabilità dei bilanci redatti dalle società, in particolare per le società quotate nei mercati regolamentati della UE. Dal 2005 perciò tutte le società quotate del nostro paese dovranno redigere il bilancio secondo i principi contabili internazionali IAS (ora denominati IFRS). L’intervento della riforma che elimina le interferenze fiscali dal bilancio di esercizio è proprio la diretta conseguenza del prossimo utilizzo dei principi contabili internazionali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Iunio Michele Mazza Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9670 click dal 30/05/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.