Skip to content

Progetto e realizzazione di antenne per sistemi Ultra WideBand

Informazioni tesi

  Autore: Filippo Caminiti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettronica
  Relatore: Maurizio Bozzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Sotto il nome di Ultra Wide-Band (UWB) vengono raccolte tutta una serie di modalità di trasmissione di tipo prettamente impulsivo che impiegano impulsi radio di brevissima durata (si parla di frazioni di nanosecondo e quindi di spettri necessariamente molto ampi). L'UWB è una tecnologia vecchia di quarant'anni ma che è emersa velocemente negli ultimi anni(2004/2005) grazie alle sue caratteristiche uniche che permettono di ottenere grandi vantaggi in diverse aree di applicazione a radiofrequenze quali:
comunicazioni wireless, radar, radar sottosuperficiali, sistemi di posizionamento globale, ecc.
Nel 2002 la Federal Communication Commission (FCC) ha assegnato una nuova banda (3.1-10.6 Ghz) senza licenza, nella quale l'UWB, lavorando con potenze praticamente sotto la soglia del rumore di fondo, può coesistere con gli altri sistemi a radiofrequenze(l'unica interferenza dimostrata, nonostante le basse densità spettrali di potenza in gioco, è quella con i dispositivi GPS). Già dal 2003 l'European Telecommunications Standard Institute (ETSI) ed altre organizzazioni nazionali ed internazionali sparsi in tutto il mondo (in Giappone, Canada, ecc.. ) hanno proposto l'utilizzo dell'UWB ricalcando sostanzialmente la normativa statunitense.
Inoltre il crescente interesse per questa tecnologia ha coinvolto tra il 2000 ed il 2005 sempre più aziende importanti del panorama mondiale (Intel, Philps, Samsung, Motorola, Texas Instruments, ...) e generato numerose ricerche di tipo accademico. Basti pensare che solo negli ultimi tre anni(2002-2005) il numero di pubblicazioni scientifiche riguardanti l'UWB sono passate da un centinaio ad oltre un migliaio. Il fascino e le potenzialità di questa tecnologia unito alla rapida esplosione nella tecnologia dell'informazione e nella comunicazione wireless, rappresentano la principale motivazione di questo lavoro di tesi. L'obbiettivo che ci siamo posti è lo sviluppo di competenze nel campo di sistemi UWB, con particolare riguardo alle problematiche connesse alle antenne.
In questo caso, si è mirato alla messa a punto di criteri efficaci e ripetibili per il progetto, la realizzazione e la misura di antenne UWB.
Nel primo capitolo di questa tesi, quindi, si descriveranno gli aspetti salienti dei sistemi UWB fra cui principi, struttura, modulazioni, storia e normativa.Nel secondo capitolo si presenterà una descrizione delle antenne comunemente utilizzate per sistemi UWB. In particolare si confronteranno i parametri che caratterizzano un'antenna classica con quelli di un'antenna UWB, che risulta avere caratteristiche molto particolari: banda estremamente ampia, dispersione del segnale minima ecc..
Nel terzo capitolo si passerà ai risultati della progettazione di tre antenne UWB, effettuata col programma HFSS. La prima antenna considerata, è lo sviluppo di un'antenna conica e rappresenta una ottima scelta per quanto riguarda le prestazioni. Le altre due, la single ended antenna (SEA) e la coplanar waveguide fed disc antenna (CPW-FDA), rappresentano un ottimo compromesso fra prestazioni, compattezza e costi.
Infine l'ultimo capitolo sarà dedicato alla descrizione della realizzazione delle due antenne planari progettate ed ai risultati delle loro misure. In particolare verranno illustrate le diverse tecniche di misura di un'antenna UWB ed il confronto con le misure classiche, ed ultimo, i risultati delle misure effettuate nel laboratorio di Microonde dell'Università di Pavia. Seguono le conclusioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Sotto il nome di Ultra Wide-Band (UWB) vengono raccolte tutta una serie di modalita` di trasmissione di tipo prettamente impulsivo che impiegano im- pulsi radio di brevissima durata (si parla di frazioni di nanosecondo e quindi di spettri necessariamente molto ampi). L’UWB e` una tecnologia vecchia di quarant’anni ma che sta emergendo velocemente negli ultimi anni grazie alle sue caratteristiche uniche che permettono di ottenere grandi vantaggi in diverse aree di applicazione a radiofrequenze quali: comunicazioni wireless, radar, radar sottosuperficiali, sistemi di posizionamento globale, ecc.... Nel 2002 la Federal Communication Commission (FCC) ha assegnato una nuova banda (3.1-10.6 Ghz) senza licenza, nella quale l’UWB, lavorando con poten- ze praticamente sotto la soglia del rumore di fondo, puo` coesistere con gli altri sistemi a radiofrequenze. Gia` dal 2003 l’European Telecommunications Standard Institute (ETSI) ed altre organizzazioni nazionali ed internazionali sparsi in tutto il mondo (in Giappone, Canada, . . . ) hanno proposto l’utiliz- zo dell’UWB ricalcando sostanzialmente la normativa statunitense. Inoltre il crescente interesse per questa tecnologia ha coinvolto sempre piu` aziende importanti del panorama mondiale (Intel, Philps, Samsung, Motorola, Texas Instruments, ...) e generato numerose ricerche di tipo accademico. Basti pensare che solo negli ultimi tre anni il numero di pubblicazioni scientifiche riguardanti l’UWB sono passate da un centinaio ad oltre un migliaio. Il fascino e le potenzialita` di questa tecnologia unito alla rapida esplosione nella tecnologia dell’informazione e nella comunicazione wireless, rappresen- 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antenne
banda stretta
banda ultra larga
larga banda
misura
onda viaggiante
progetto
radiocomunicazioni
sistemi wireless
ultrawideband

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi