Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quando l'intercultura incontra la fantasia dei bambini: il nuovo cartone sociale. Dalla Disney alle serie giapponesi

Il cartone sociale era inizialmente utilizzato nei paesi in via di sviluppo per sensibilizzare i bambini su questioni importanti come l'alimentazione, la salute, l'igiene, l'AIDS, l'istruzione per le bambine. I cartoni animati hanno infatti forte capacità educativa, e sono uno strumento efficace in tutti i contesti scolastici caratterizzati da intercultura. Si confrontano i capolavori della Disney, basati sul binomio bene- male, improntati dall'american way of life e dal cristianesimo, con le serie animate giapponesi più famose, basate sul shintoismo, lo spirito per la vittoria, l'individuo che esiste solo in quanto appartenente a un gruppo. Infine vengono proposte attività per la scuola di base.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “In questi ultimi decenni il fenomeno dell’immigrazione ha assunto progressivamente dimensioni sempre più rilevanti. Per i nostri bambini, avere compagni di banco stranieri è ormai la norma” 1 . In quasi ogni scuola italiana si ritrovano alunni cinesi, arabi, albanesi, filippini, arrivati da poco nel nostro Paese coi loro genitori. Diviene allora fondamentale creare molteplici momenti di mutua conoscenza, idonei a favorire il dialogo e la comprensione reciproca. Come creare questo punto d’incontro tra studenti di origine diversa tra loro, soprattutto nelle scuole di base? Sicuramente il cartone animato è uno strumento molto forte, in grado di colpire direttamente il bambino osservatore, di raccontargli storie diverse, di influenzarlo, di farlo sognare. Con questa tesi si vuole quindi mostrare come il cinema d’animazione sia oggi un potente mezzo comunicativo, diretto non solo ai bambini, ma anche ad un pubblico adulto. E’ un media che parla il linguaggio dell’immediatezza, in grado di trasmettere valori culturali diversi, e di offrire svariati spaccati di vita. L’elaborato che segue è diviso in quattro capitoli: il primo vuole mostrare alcuni dati importanti sull’intercultura nelle scuole italiane, evidenziando il problema di trovare attività volte all’incontro e alla conoscenza reciproca fra le varie culture presenti oggi sul nostro territorio. In seguito, nel secondo capitolo, si entrerà nel mondo dell’animazione: ruoli del cartone animato nella nostra società, utilizzi in campo educativo, rassegne e festival. Il terzo capitolo si occupa dell’evoluzione del film d’animazione, mettendo a confronto gli USA (con la Disney) e il Giappone (col cartone animato seriale), i due kolossal che meglio rappresentano occidente e oriente. Sempre in questa parte si trovano anche delle schede di lettura su esempi particolari. Infine, l’ultimo capitolo trae le conclusioni, proponendo laboratori e percorsi didattici rivolti alla scuola elementare e della prima infanzia. 3 1 F. Biancardi, I nuovi argomenti – tematiche di grande attualità per leggere, per riflettere e…, Edizioni Manna, 2004; pag.133.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Claudia Gallazzi Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10912 click dal 30/11/2005.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.