Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le strategie degli operatori di banda larga nel settore dell'home entertainment in Italia

L’obiettivo d’indagine di questo lavoro consiste nell'analisi delle condotte strategiche degli operatori di banda larga nell’ambito di un ambiente competitivo, quello dell'home entertainment, inteso in senso allargato, caratterizzato da dinamiche evolutive guidate dall’innovazione tecnologica e tendenti alla convergenza intrasettoriale. Questi operatori muovono dai mercati IT verso un'arena più grande, dove la loro collocazione nella catena del valore dei contenuti digitali può essere sfruttata come fattore critico di successo per competere efficacemente per il soddisfacimento dei bisogni di intrattenimento dei consumatori. Nello svolgimento di questo lavoro gli operatori di banda larga sono stati identificati nelle loro diverse tipologie ed è stata delineata un’analisi delle attività svolte. Le condotte strategiche di questi operatori sono state analizzate alla luce dei contributi teorici forniti dal paradigma della competition based view e verificata empiricamente l’applicazione, analizzando le linee strategiche che guidano i due maggiori network provider attivi sul territorio italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il presente lavoro trae origine da considerazioni che riguardano l’attuale stato di al- cuni settori ipercompetitivi e convergenti nei quali i rapporti competitivi tra leader, sfidanti e nuovi entranti viene messo sotto pressione dalle nuove forze dell’economia digitale: globalizzazione, deregolamentazione e digitalizzazione, che si aggiungono alle fonti tradizionali del vantaggio competitivo (le 5 forze di Porter), sconvolgendo le caratteristiche di interi settori in modo rivoluzionario e non facilmente prevedibile a priori. L’home entertainment è uno dei settori che sta vivendo questa fase di rivoluzione straordinaria, guidata perlopiù da determinanti di natura tecnologica, ma anche da un cambiamento nella domanda legata a motivazioni di natura sociale e culturale. La di- gitalizzazione in particolare ha permesso ai contenuti di intrattenimento di svincolarsi dal mezzo che fisicamente li trasportava nelle case dei consumatori per adattarsi più semplicemente a diversi media. Gli operatori che gestiscono una rete digitale di con- nessione con le case dei consumatori, sia via etere, che via cavo o satellite, sono quindi ugualmente idonei a fornire contenuti al consumatore finale. Tra queste impre- se spiccano gli operatori di banda larga che, fornendo l’accesso a Internet veloce ai consumatori, hanno tutte le caratteristiche necessarie per potenziare la propria propo- sizione di valore attraverso la fornitura di contenuti di intrattenimento di vario genere. Lo scopo finale di questo lavoro consiste nell’analizzare il comportamento di questi nuovi operatori dell’home entertainment per valutare quali siano le condotte strategi- che che hanno adottato per entrare in questo settore. L’obiettivo del primo capitolo consiste nell’analisi del fenomeno dell’entertainment in generale e nell’identificazione del settore dell’home entertainment in particolare. Fondamentali in questa prima fase sono i contributi della letteratura sull’hedonic con- sumption e sull’economia delle esperienze che ben si adattano a settori come quello culturale e d’intrattenimento e giustificano il fatto che prodotti e servizi tecnologica- mente diversi e apparentemente privi di rapporti competitivi reciproci siano in realtà

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Pigoni Contatta »

Composta da 204 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1110 click dal 09/01/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.