Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Imprenditoria Femminile in agricoltura - Sviluppi nel Veneto fra Tradizione e mutamento

Questa ricerca è nata da un mio duplice interesse, sviluppatosi durante il mio percorso di studi, quello per le problematiche delle donne che affrontano il mondo del lavoro e quello per la realtà economico - sociale dell’agricoltura. Questo interesse mi ha spinto a pormi delle domande sulla presenza femminile in agricoltura, in particolare sulle difficoltà che le donne hanno dovuto affrontare e incontrano tuttora nell’attribuire un significato economico e sociale al proprio ruolo lavorativo nel contesto del mondo agricolo, area marginale dell’economia.
Il processo di affermazione professionale delle donne in agricoltura si è dimostrato più lento e complicato di quello registrato in altri ambiti della società. Infatti per lungo tempo il ruolo professionale delle donne è stato condizionato dalla struttura familiare su cui fa perno storicamente la comunità rurale, relegando le attività lavorative delle donne nell’ambito domestico.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questa ricerca è nata da un mio duplice interesse, sviluppatosi durante il mio percorso di studi, quello per le problematiche delle donne che affrontano il mondo del lavoro e quello per la realtà economico - sociale dell’agricoltura. Questo interesse mi ha spinto a pormi delle domande sulla presenza femminile in agricoltura, in particolare sulle difficoltà che le donne hanno dovuto affrontare e incontrano tuttora nell’attribuire un significato economico e sociale al proprio ruolo lavorativo nel contesto del mondo agricolo, area marginale dell’economia. Il processo di affermazione professionale delle donne in agricoltura si è dimostrato più lento e complicato di quello registrato in altri ambiti della società. Infatti per lungo tempo il ruolo professionale delle donne è stato condizionato dalla struttura familiare su cui fa perno storicamente la comunità rurale, relegando le attività lavorative delle donne nell’ambito domestico. La trasformazione della presenza femminile nel mondo agricolo nel periodo 1960 –1980 appare una conseguenza diretta del processo di industrializzazione e dell’esodo maschile dalle campagne. Infatti questo processo è risultato per le donne che risiedevano nei contesti rurali un fattore di emancipazione: esse hanno dovuto per necessità assumere la gestione delle aziende agricole, ma solo con il passare del tempo hanno raggiunto, almeno in parte, il riconoscimento del proprio ruolo lavorativo nel settore agricolo. La tendenza attuale conferma il passaggio da una presenza sussidiaria ad una presenza centrale delle donne nel mondo agricolo, nel quale esse riescono a conquistare nuovi spazi di imprenditorialità, come rilevano i censimenti agricoli. Lo scopo di questo lavoro è quello di ricostruire a grandi linee l’evoluzione del ruolo imprenditoriale femminile nell’agricoltura italiana e veneta e dei fattori economici e sociali che sono alla base dell’emancipazione professionale di tale figura, per poi approfondire i tratti e problemi salienti nella realtà attuale.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Claudia Buratto Contatta »

Composta da 291 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1809 click dal 01/02/2006.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.