Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Delisting: analisi empirica delle motivazioni di uscita dal mercato

Analisi empirica di 40 casi di delisting avvenuti tra il 2000 e il 2004, e verifica delle motivazioni che hanno spinto le aziende a scegliere questa strada. L'analisi è stata condotta sia dal punto di vista quantitativo (dati, statistiche) che qualitativo (questionari interviste)

Mostra/Nascondi contenuto.
ABSTRACT In questo lavoro si è desiderato fornire un’evidenza empirica del fenomeno del delisting con riferimento al contesto italiano. L’attenzione è stata riposta nel comprendere le motivazioni che tipicamente hanno spinto le imprese a ritornare allo status di non quotate. Il campione di analisi considerato è composto da 39 imprese che hanno ottenuto il delisting tra il 1999 il 2004. Il supporto dei bilanci e dei dati sulle quotazioni in Borsa, e l’analisi dei prospetti informativi e di specifici questionari hanno consentito di fornire un’analisi sia quantitativa che qualitativa del problema. I risultati ottenuti indicano che molte aziende hanno optato per la revoca dalla quotazione per motivi diversi, tra cui in particolare: la necessità di maggiore flessibilità a tutti i livelli, lo scarso grado di apprezzamento da parte del mercato, e la necessità di incrementare eventuali processi di integrazione. Dal punto di vista quantitativo si è notato che mediamente tali imprese risultano di dimensioni limitate, ed anche per questo sono spesso supportate o guidate da operatori di private equity. Si nota inoltre una struttura finanziaria mediamente meno orientata al debito rispetto alla medie nazionali di riferimento. In termini di crescita, la maggior parte del campione ha realizzato un track record positivo in termini di ricavi nei tre esercizi antecedenti il delisting. Risultati contrastanti emergono invece con riferimento ad utili e flussi di cassa. Con riferimento ai valori di mercato si nota che mediamente, le aziende considerate hanno dimostrato bassa correlazione nel periodo precedente al delisting (1 e 2 anni) e correlazione mediamente superiore nel medio termine (5 anni) rispetto agli indici Mibtel, Midex e settoriale. Questo ha quindi suggerito considerazioni con riferimento ad un eventuale underperformance rispetto ai principali indici di mercato.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Umberto Migliorini Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4108 click dal 25/01/2006.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.