Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblicità comparativa: i profili di tutela del consumatore

in questo breve lavoro vengono esaminati i profili di tutela del consumatore che si riscontrano nella disciplina della pubblicità comparativa (dlgs. 67/2000)

Mostra/Nascondi contenuto.
- 2 INTRODUZIONE La pubblicità comparativa è stata, fino all’approvazione del D.lgs. 67/2000, bandita dal nostro ordinamento poiché considerata atto di concorrenza sleale ai sensi dell’art. 2598 del c.c., in un ottica di accentuata protezione delle imprese. La direttiva 97/55 CEE ha rivalutato questo strumento di concorrenza, in considerazione dei maggiori vantaggi che è destinata a portare ai consumatori: infatti, secondo la prospettiva comunitaria, essa contribuirà a mettere in evidenza i pregi dei vari prodotti appartenenti alla stessa gamma, determinando una maggiore informazione dei consumatori e potrà inoltre stimolare la concorrenza tra le varie imprese, che, sottoposte ad un confronto diretto o indiretto, saranno “obbligate” a sviluppare profili differenziali dei propri prodotti, a tutto vantaggio dei consumatori. Il D.lgs. 67/2000, di recepimento della direttiva CEE, è andata ad integrare la disciplina già vigente in materia di pubblicità ingannevole. Per pubblicità comparativa deve intendersi qualsiasi pubblicità che attua un confronto con un prodotto di un concorrente (mettendo in luce le ragioni per cui il prodotto debba essere preferito) e che, per attuare tale confronto, “identifica in modo esplicito o implicito un concorrente o beni e servizi offerti da un concorrente” (ai sensi dell’art. 2 b bis). Tale pubblicità risulterà lecita se realizzata rispettando le condizioni stabilite nell’art. 3 bis del decreto e precisamente se: ƒ non è ingannevole ai sensi del presente decreto;

Tesi di Master

Autore: Tiziana Pardini Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2927 click dal 22/02/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.