Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il satellite AGILE (Astro-rilevatore Gamma ad Immagini LEggero) Test dell'unità data handling

Il lavoro di tesi riguarda il satellite AGILE (Astro-rilevaotre Gamma ad Immagini LEggero), in particolare il test dell'unità data handling: generaziojne input per test, simulazione dei test, verifica output. La missione AGILE è l'unica missione spaziale interamente dedicata all’astrofisica delle alte energie (sopra i 30 MeV) durante il periodo 2002 – 2006, continuando l’esplorazione dell’Universo dopo le scoperte di SAS-2, COS-B ed EGRET, seguendo le impronte di altre missioni analoghe, come INTEGRAL, SWIFT e GLAST.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 1. Introduzione AGILE, Astrorivelatore Gamma ad Immagini LEggero, è una piccola missione spaziale dell’Agenzia Spaziale Italiana per l’osservazione di raggi gamma nell’intervallo di energia 30 MeV – 50 GeV con capacità di ottenere immagini anche nella banda 10 keV – 40 keV e con una finestra simultanea nella banda di raggi X 15 keV-45keV per lo studio di molte sorgenti cosmiche e fenomeni fisici di grande rilevanza. AGILE è l’unica missione spaziale interamente dedicata all’astrofisica delle alte energie (sopra i 30 MeV) durante il periodo 2002 – 2006, continuando l’esplorazione dell’Universo dopo le scoperte di SAS-2, COS-B ed EGRET, seguendo le impronte di altre missioni analoghe, come INTEGRAL, SWIFT e GLAST. Il lancio del satellite è previsto in primavera dall’India con il lanciatore indiano “PSLV”; la stima della vita operativa di AGILE è di 3 anni. Durante questo periodo verranno registrati i dati dalla stazione di terra di Malindi, in Kenya. Il payload scientifico ha lo scopo di rivelare e rappresentare i fotoni ad alta energia che costituiscono i raggi gamma. Il payload di AGILE è costituito di tre rivelatori e di due sottosistemi ausiliari (figura 1): - il Silicon Tracker (ST) rivelatore di raggi gamma - il Minicalorimetro (MCAL) - Super-AGILE (SA) rivelatore di raggi X - Anti-coincidenza (AC) sottosistema ausiliario - Payload Data Handling Unit (PDHU) sottosistema ausiliario. Figura 1 . Il payload di AGILE

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Isabella Pesarini Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 894 click dal 09/03/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.