Skip to content

Sulla Coerenza del Margine di Solvibilità della CC&G

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Crescenzi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Giovanni Zambruno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 180

La tesi tratta del mercato finanziario italiano, in particolare il mercato dei derivati.
Prerogativa dei mercati finanziari su strumenti derivati è l’esistenza di un soggetto specifico, definito Clearing House. La possibilità di creare un contratto, che sarà concluso a termine e non sul mercato a pronti, pone grossi problemi sull’insolvibilità di una delle parti, nel caso la situazione del mercato non sia favorevole per la conclusione dello contratto. Nei mercati regolamentati, si è risolto questo problema con l’istituzione di un ente che ha come funzione principale garantire la conclusione dei contratti sottoscritti, chiamato appunto Clearing House.
Questa soggetto si presta nei confronti degli operatori come controparte in ogni contratto. Il fatto che ogni negoziazione abbia come controparte uno stesso contraente non solo ha portato alla creazione di contratti omogenei, ma ha anche semplificato notevolmente le esecuzioni delle trattazioni. Da qui si deducono le due funzioni principali della Clearing House:
1) Garantire il buon fine dei contratti stipulati sul mercato
2)Semplificare notevolmente il numero e la mole dei rapporti negoziali, che giorno per giorno si sovrappongono; e ridurre gli oneri amministrativi che caratterizzano un contratto derivato
Il funzionamento di quest’organo si basa su un precisa procedura di svolgimento delle contrattazioni, articolata su tre punti:
1)Possesso di particolari requisiti da parte degli aderenti
2)Creazione di Fondi per la tutela dei contraenti
3)Versamento di margini per tutte le posizioni possedute sul mercato
La CC&G gestisce appositi fondi di garanzia dei contratti che garantiscono il buon fine dei contratti. I Fondi esistenti sono diversi, n’esiste uno per ogni tipologia di strumento. Ogni partecipante alle negoziazioni su strumenti finanziari di uno specifico mercato è tenuto a versare i contributi del Fondo che garantisce quei particolari contratti. L’ammontare complessivo dei Fondi è ripartito tra i partecipanti diretti sulla base della media dei Margini Iniziali, dovuti in un dato periodo precedente (orientativamente due mesi). Il versamento richiesto non potrà essere inferiore a quello minimo prestabilito.
Per salvaguardare e garantire l'integrità del mercato, la Cassa gestisce il "rischio" utilizzando il sistema di garanzie TIMS (Theoretical Intermarket Margin System),sviluppato da The Options Clearing Corporation di Chicago. TIMS si basa su una teoria avanzata di portafoglio calcolando i margini su tutte le posizioni relative allo stesso prodotto sottostante ed aggrega e calcola il rischio relativo ai prodotti statisticamente correlati in un portafoglio integrato.
L’analisi del portafoglio integrato porta alla verifica dello stesso considerandolo come variabile causale, come misura del rischio finanziario.
Con queste premesse, l’oggetto base del nostro studio dovrà essere una variabile casuale sugli stati del mondo, interpretati come valori futuri di posizioni tenute in portafoglio.
Inoltre gli assiomi e le caratteristiche che presenteremo non definiranno una misura di rischio univoca, ma saranno considerazioni fondamentali per la scelta di varie grandezze che possano misurare il rischio economico e più in particolare il rischio finanziari.
L’analisi empirica si farà simulando esempi di portafogli di strumenti finanziari derivati, opportunamente scelti, su cui sarà calcolato il margine. Si confronteranno i risultati delle simulazioni e si verificherà se i quattro assiomi che definiscono una misura di rischio coerente siano soddisfatti:
1- Assioma T, o dell’invarianza di traslazione.
2- Assioma S sulla subadditività delle misure di rischio
3- Omogeneità positiva del margine di solvibilità
4- Monotonia del Margine di solvibilità

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Se due investitori entrano in contatto l’uno con l’altro, direttamente, e si mettono d’accordo per scambiarsi in futuro un’attività per un certo prezzo, ci sono rischi evidenti. Uno degli investitori può rammaricarsi dell’impegno preso e cercare di non rispettarlo. Oppure, semplicemente, può non avere le risorse finanziarie per onorarlo. Il ruolo chiave della Borsa è quello di organizzare le negoziazioni, non solo deve essere un luogo d’incontro fra la domanda e l’offerta, ma spetta ad essa il compito di tutelare gli investitori contro l’insolvenza delle controparti. Un mercato più affidabile, più sicuro è un mercato meno rischioso. Se gli operatori hanno fiducia nell’istituzione, investiranno di più e le contrattazioni aumenteranno. Tra i tipi di contratti scambiati in Borsa, i derivati hanno avuto un’importanza sempre maggiore nel mondo della finanza. Essi sono usati per molteplici scopi e di conseguenza la loro vita è regolata da un gran 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

artzner
borsa italiana
cassa di compensazione
clearing house
derivati
futures
margini di solvibilità
mark-to-market
misure di coerenza
options
theoretical intermarket margins system
tims

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi