Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il controllo statistico di qualità e le carte di controllo

Nella tesi vengono illustrati la filosofia e i metodi per il controllo statistico della qualità. In particolare vengono approfonditi i metodi statistici delle carte di controllo, sia univariate che multivariate.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE I nuovi landscape della competizione impongono alle organizzazioni di realizzare il successo esclusivamente attraverso la valorizzazione qualitativa delle attività aziendali analizzate non solo singolarmente, ma soprattutto nel loro complesso, nella consapevolezza che solo la qualità Totale, intesa in senso lato, può portare alla vittoria sulla concorrenza, nonché ad un uno ordinato sviluppo dell’attività produttiva e all’eliminazione di sprechi ed errori che causano oneri ingiustificati e perdita di competitività. L’applicazione della qualità Totale in azienda però si è rivelata nel tempo sempre più complessa anche se allo stesso tempo naturale, soprattutto per le aziende fondate su una strategia knowledge-based, che consente una partecipazione attiva di tutti i dipendenti alla realizzazione del prodotto. L’affermarsi del Total Quality Management si è avuto già nel secondo dopoguerra in Giappone, ma solo negli ultimi 20 anni è affiorata dapprima negli Stati Uniti, e poi in Europa. La sua applicazione però non può prescindere da un controllo statistico di processo. 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Carlo Piscitelli Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6955 click dal 20/04/2006.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.