Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il caso Apple

L’obbiettivo del mio lavoro è quello di analizzare le tappe cruciali di un’industria protagonista del mercato dei personal computer: Apple.
Le vicende cruciali di Apple computer sono proprio sui temi fondamentali dell’economia dei media: la scelta di uno standard chiuso, gli effetti del feedback positivo nell’economia di rete, la protezione della proprietà intellettuale, le conseguenze del lock-in tecnologico, la cooperazione e la compatibilità con altre tecnologie presenti nel mercato, le guerre per gli standard di mercato.

Cercherò di analizzare la apparentemente non motivata permanenza nel mercato di una società che per l’azione dei forti feedback positivi avrebbe dovuto uscire dal mercato in esame.
Apple non ha di fatto mai rinunciato a competere per il mercato e si è sempre rifiutata di competere nel mercato adottando lo standard de facto imposto da Microsoft e Intel, perché ha sempre considerato la propria tecnologia superiore.

Studiando la storia di Apple Computer possiamo individuare le quattro principali tappe della sua evoluzione nel mercato globale dei personal computer. In base a tale osservazione, ho ritenuto opportuno suddividere il mio lavoro in quattro capitoli che riflettono ed evidenziano i quattro momenti cruciali e le scelte fondamentali della società di Cupertino nel corso degli anni.
1. La chiusura iniziale dello standard,
2. La stipulazione di un accordo con Microsoft che porterà alla perdita de facto sulla proprietà intellettuale,
3. Un evoluzione verso il settore musicale
4. Infine, un cambio di architettura hardware che potrebbe avere nell’immediato futuro rilevanti conseguenze

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione L’obbiettivo del mio lavoro è quello di analizzare le tappe cruciali di un’industria protagonista del mercato dei personal computer: Apple. La storia di Apple si intreccia con quella di altri grandi protagonisti del settore: IBM, microsoft, ecc., ma in fondo ha dei momenti cruciali proprio su temi cruciali per l'economia dei media, la scelta degli standard, le esternalità di rete, i contratti per difendere il software. Apple Computer è un’industria da sempre protagonista nell’evoluzione dei personal computer, proprio per questo la sua storia si intreccia con la storia del mercato personal e con le vicende degli altri grandi protagonisti del settore. Le vicende cruciali di Apple computer sono proprio sui temi fondamentali dell’economia dei media: la scelta di uno standard chiuso, gli effetti del feedback positivo nell’economia di rete, la protezione della proprietà intellettuale, le conseguenze del lock-in tecnologico, la cooperazione e la compatibilità con altre tecnologie presenti nel mercato, le guerre per gli standard di mercato. La storia della società della Mela, affronta tutti i temi portanti dell’economia dei media. Alla scelta iniziale di chiudere la propria tecnologia così da competere per l’intero mercato dei personal computer, segue un iniziale conquista del mercato da parte di Apple. Tuttavia con l’entrata di IBM e dei cloni IBM-compatibili nel mercato, l’azione del feedback positivo inizia a manifestarsi contro la società della Mela e a favorire la tecnologia più aperta. I consumatori preferiscono una tecnologia più aperta e le piattaforme clone iniziano ad affermarsi come standard. E’ in questo periodo che si afferma Microsoft: la forza dei computer cloni da forza a Microsoft che produce un prodotto a loro complementare: il sistema operativo. I PC-cloni sono un bene commodity e conseguentemente si sviluppa una guerra dei prezzi fra i vari produttori di piattaforme IBM-compatibili. Il continuo diminuire

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Beatrice Sala Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 21668 click dal 09/05/2006.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.