Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rappresentazione del sistema moda attraverso le riviste di settore: limiti e proposte

PREMESSA
L’oggetto di studio di questa tesi è un singolo aspetto del complesso sistema moda, ovvero l’immagine del sistema moda comunicata al grande pubblico attraverso il mezzo stampa.
La carta stampata, medium privilegiato dalla comunicazione della moda, è infatti il luogo della messa in discorso della moda, in cui si costruiscono sia l’oggetto-moda sia la sua destinataria (la lettrice).

LA COMUNICAZIONE DELLA MODA
L’ipotesi di fondo di tutto il lavoro è, dunque, che la comunicazione rappresenti un aspetto essenziale del sistema moda: l’oggetto-moda è infatti un prodotto alla cui realizzazione e valorizzazione contribuiscono in modo decisivo i fattori comunicativi, in quanto attribuiscono agli oggetti contenuti immateriali che producono un valore aggiunto per l'acquirente.
Il sistema moda può essere dunque definito come:
"un sistema di produzione industrialmente organizzato che produce consapevolmente e sistematicamente un flusso di informazione ed influenza rivolto al pubblico" (Volli 1998).
E, soprattutto nel paradigma comunicativo che va dal produttore al consumatore, gli strumenti comunicativi maggiormente utilizzati sono quelli definiti visivi, di cui fa parte la stampa. Questo avviene perché nel processo d’acquisto dell’oggetto-moda, rispetto agli attributi funzionali del prodotto, risultano determinanti gli elementi simbolici, che sono più facilmente concettualizzati e sintetizzati dalle immagini visive.

IL RUOLO DELLA STAMPA NELLA COMUNICAZIONE DELLA MODA
La stampa è da sempre il mezzo prediletto degli apparati comunicativi della moda in quanto la sua funzione amplificante non solo garantisce il posizionamento del prodotto moda sul mercato ma ne favorisce anche il consenso e la legittimazione sociale presso il grande pubblico. L’editoria si serve della moda e ne è al suo servizio, svolgendo da un lato un ruolo di amplificazione delle novità degli stilisti e dall’altro di moderazione dei toni eccentrici delle collezioni, rielaborandole in una veste più quotidiana e presentandole come raggiungibili e portabili dal grande pubblico, quindi vendibili.
La comunicazione che produttori e stilisti intrattengono con la stampa è quindi una forma particolare di tell-in, in quanto consiste per lo più in flussi informativi non indirizzati direttamente al pubblico ma mediati dai giornalisti di moda. Siamo dunque di fronte ad una forma di comunicazione indiretta, dato che saranno i giornalisti a rivolgersi ai consumatori per conto degli emittenti del messaggio. Questo particolare tipo di comunicazione è definita “comunicazione amplificata” (Volli 1998).

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA L’oggetto di studio di questa tesi è un singolo aspetto del complesso sistema moda: la rappresentazione della moda attraverso le riviste di settore, ovvero l’immagine del sistema moda che i protagonisti principali del settore intendono comunicare verso l’esterno. Veicolo di questa rappresentazione è naturalmente la carta stampata che, all’interno del sistema comunicativo della moda, è per numerose ragioni strutturali, il medium privilegiato, il luogo della messa in discorso della moda, in cui si costruiscono sia l’oggetto-moda sia la sua destinataria (la lettrice). La moda scritta nelle pagine delle riviste assume così una connotazione del tutto indipendente dal sistema moda reale, di cui la prima rappresenta una vera e propria traduzione con sue caratteristiche peculiari che va a sovrapporsi alla seconda nella percezione del pubblico. Queste osservazioni, sorte sfogliando le pagine dei periodici di moda e percependo il malcontento e la disaffezione di molte lettrici/consumatrici dei prodotti editoriali dedicati moda, sono state successivamente accompagnate anche dalla constatazione che la ricerca sulla stampa di moda appare singolarmente avara di produzione ed ancor più di riflessioni. Da qui è nato lo spunto per questo lavoro di ricognizione del ruolo della stampa nella creazione e nella diffusione dell’immagine del sistema moda presso il grande pubblico.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Paola Riviera Contatta »

Composta da 206 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11488 click dal 26/04/2006.

 

Consultata integralmente 47 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.