Skip to content

Il caleidoscopico mondo dei manga: la costruzione dell'identità nel fumetto giapponese

Informazioni tesi

  Autore: Gaetano Pollice
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: scienze umane e sociali
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Michela Cortini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 115

Il presente lavoro di tesi si interroga sulla costruzione narrativa dell’identità nei fumetti giapponesi, chiamati “manga”.
Il “pensiero narrativo” esprime e dimostra la tendenza umana a cercare un significato, a conferire al proprio agire e, a quello altrui, forme determinate (Mininni, 2000). A differenti gradi di consapevolezza si assiste, comunque, all’interesse, da parte del lettore, per un coinvolgimento in una “narrazione” che, oltre a divertirlo e ad appassionarlo, gli permette di trovare alcune risposte, più o meno inconsce, a domande, dubbi, problemi che lo toccano da vicino.
Nei bambini il grado di consapevolezza non può essere molto elevato e ciò determina anche l’assenza, in loro, di un’elaborazione critica circa le differenti interpretazioni, la possibile ambiguità del messaggio, la considerazione della storia narrata come un prodotto comunicativo. La consapevolezza è però maggiore, e va anzi stimolata, nel corso dell’adolescenza, età in cui il lettore inizia a prendere coscienza delle dimensioni presenti nella realizzazione e nella fruizione di un prodotto narrativo.
Quello che spesso si dimentica e, forse, non si conosce affatto nella considerazione di un prodotto come, in questo caso, i manga, è che essi vanno incontro ad aspettative e a modi di intendere la realtà che possono, e di fatto spesso sono, affini ai modi dei giovani lettori, cresciuti insieme ad essi, mentre risultano distanti ed incomprensibili a chi si è formato attraverso esperienze, letture, stimoli di altro tipo.
Bisogna mettersi in guardia dalle valutazioni affrettate ed assolute, altrimenti non si avrà nient’altro che la solita ed insormontabile contrapposizione tra denigratori di un genere ed i suoi sostenitori, i suoi appassionati, l’ormai famigerata diatriba tra apocalittici ed integrati (Eco, 1964).
La validità di una narrazione consiste anche nel saper mostrare la dimensione di un mondo fittizio con le caratteristiche e l’intensità del mondo reale. Ovviamente, quanto più un soggetto è “predisposto” ad accogliere all’interno dei suoi sistemi di valori e credenze gli eventi ed i personaggi proposti dalla storia, tanto più questa gli dischiuderà le porte di un mondo “altro”, tanto vero, nel senso di importante, quanto quello reale.
Al di là dei temi rappresentati, delle storie narrate, delle situazioni e dei caratteri inventati, cosa rende così affascinante un manga? Spesso l’interesse per una narrativa sembra risiedere nel fatto che essa sa dare forma ad una situazione problematica, in cui alcuni nodi devono essere sciolti, si cercano soluzioni, nuove possibilità per modificare o rinnovare uno stato insoddisfacente. E questo è proprio ciò che succede nei manga: a livello spettacolare, negli intrecci che riguardano cavalieri in armatura, guerrieri, samurai, robot e piloti spaziali o anche nelle serie sportive, in cui ogni match è simbolo di uno scontro fino all’ultima goccia di sudore, se non all’ultimo sangue; in maniera meno drammatica, ma altrettanto emozionante ed intensa, nelle serie “realistiche”, a sfondo quotidiano, nelle quali i protagonisti comunque attraversano momenti di tristezza e di gioia, di allegria e di rabbia, vivono aspirazioni e ambiscono a traguardi importanti, oppure patiscono delusioni cocenti e frustrazioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE. “Dovranno passare ancora molti decenni prima che gli uomini smettano di considerare le conoscenze accumulate nel loro inconscio come semplici sciocchezze, come fantasie malate di eccentrici poeti e le vedano per quello che sono: percezioni della realtà.” (A.Miller) Il presente lavoro di tesi si interroga sulla costruzione narrativa dell’identità nei fumetti giapponesi, chiamati “manga”. Il “pensiero narrativo” esprime e dimostra la tendenza umana a cercare un significato, a conferire al proprio agire e, a quello altrui, forme determinate (Mininni, 2000). A differenti gradi di consapevolezza si assiste, comunque, all’interesse, da parte del lettore, per un coinvolgimento in una “narrazione” che, oltre a divertirlo e ad appassionarlo, gli permette di trovare alcune risposte, più o meno inconsce, a domande, dubbi, problemi che lo toccano da vicino. Nei bambini il grado di consapevolezza non può essere molto elevato e ciò determina anche l’assenza, in loro, di un’elaborazione critica circa le differenti interpretazioni, la possibile ambiguità del messaggio, la considerazione della storia narrata come un prodotto comunicativo. La consapevolezza è però maggiore, e va anzi stimolata, nel corso dell’adolescenza, età in cui il lettore inizia a prendere coscienza delle dimensioni presenti nella realizzazione e nella fruizione di un prodotto narrativo. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi