Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Recupero Ottico del Sincronismo Mediante Tecniche di Mode Locking su Segnali NRZ

Il presente è ricco di grandi cambiamenti che stanno trasformando completamente e radicalmente la volta e l’industria delle telecomunicazioni, sempre caratterizzate, soprattutto negli ultimi anni, da continue evoluzioni. Quanto accade oggi sta però cambiando completamente le regole del gioco.
Uno dei trend principali sembra essere l’enorme aumento della capacità di trasporto in via d’installazione: una fibra ottica è in grado di trasportare tutto il traffico transcontinentale negli USA. Il progetto CRT Oxigen prevede l’installazione di 275000 km di cavi sottomarini che collegheranno 175 paesi alla capacità di 1 Tb/sec, equivalente a tutto il traffico voce di oggi nel mondo. Il fenomeno comporterà senza dubbio una forte riduzione dei prezzi della capacità di banda per i clienti finali.
Il secondo elemento di grande interesse è dato dalla crescita enorme del traffico dati che raddoppia ogni anno: nel 2010 il 95% del traffico di telecomunicazioni sarà costituito dalla trasmissione dati. La ragione principale è da attribuire ad Internet. La diffusione dello standard Internet Protocol (IP), permettendo di avere nell’industria una piattaforma comune su cui girano i vari software, sembra avere lo stesso impatto che il PC ebbe nel rivoluzionare l’industria dei computer negli anni ottanta.
Infine, lo sviluppo di Internet ha generato, principalmente, l’ampia diffusione sia di nuovi servizi di comunicazione quali la posta elettronica, la video conferenza, sia di servizi di transazioni come il commercio elettronico, che stanno trasformando completamente il nostro modo di svolgere le attività economiche.
In questo contesto, va però evidenziato che, fino ad oggi, le aziende italiane hanno utilizzato, in misura estremamente limitata, le opportunità offerte dai servizi avanzati di telecomunicazioni. Un dato quanto mai indicativo è offerto dalla penetrazione dei servizi di trasmissione dati nelle aziende: l’80% della clientela business spende in trasmissioni dati meno del 5% della spesa complessiva per servizi di telecomunicazioni. Il sistema industriale italiano, invece, proprio perché caratterizzato dalla presenza di numerose piccole e medie imprese, troverebbe enormi vantaggi dalla diffusione dei servizi avanzati di telecomunicazioni.
È necessario, dunque, mettere a disposizione delle aziende e dei servizi globali tutta la progettualità possibile per basare la nuova frontiera dei distretti industriali sull’information and communication technology. Bisogna implementare nuovi sistemi di telecomunicazione che lavorino in un dominio completamente ottico, tralasciando i sistemi elettronici divenuti fortemente anti-economici.
Il primo capitolo, del presente lavoro, dà una mappatura generale della rete di telecomunicazioni attuale con i sistemi ad essa annessi.
Il secondo offre, previa l’esplicazione dello stato dell’arte delle tecniche ottiche di clock recovery e di mode locking, gli elementi teorici necessari per l’intraprendimento dell’attività di ricerca svolta nei laboratori della “Fondazione Ugo Bordoni” presso il Ministero delle Comunicazioni.
Il terzo è il resoconto, corredato di setup ed immagini catturate dagli strumenti del laboratorio, della sperimentazione effettuata rivolta allo studio, attraverso tecniche di mode locking, di un apparato interamente ottico per il prezioso recupero del segnale di sincronismo dai sistemi di comunicazione ad alta velocità.

Mostra/Nascondi contenuto.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA “TOR VERGATA” FACOLTÀ DI INGEGNERIA Tesi di Laurea Triennale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Recupero Ottico del Sincronismo Mediante Tecniche di Mode Locking su Segnali NRZ Relatore: Dott. Andrea Reale Candidato: Luigi Vesce Anno Accademico 2002-2003

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luigi Vesce Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 520 click dal 31/10/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.