Skip to content

Valutazione della qualità delle acque del lago Omodeo attraverso l'utilizzo di indicatori chimici e biologici e prospettive di valorizzazione del territorio circumlagunare

Informazioni tesi

  Autore: Daniel Fadda
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e Tecnologie Agrarie
  Relatore: Pietro Melis
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

Il lago Omodeo rappresenta una importante fonte di approvvigionamento di acqua per attività industriali, agricole e civili di un vasto territorio della Sardegna centrale. La notevole rilevanza paesaggistica-ambientale del lago e del suo territorio circostante potrebbe essere valorizzato attraverso lo sviluppo di attività economiche nel settore turistico-ambientale e della pesca.
Lo scopo della tesi è di valutare, attraverso l’utilizzo di alcuni indicatori chimici e biologici, la condizione ambientale del lago Omodeo, analizzando inoltre la situazione economico-ambientale del territorio circumlagunare al fine di stimare l’influenza delle attività antropiche presenti nella zona sul possibile inquinamento del lago. Per stabilire regole ed eventuali interventi di ripristino ambientale in sintonia con lo sviluppo di attività economiche compatibili con la conservazione e il potenziamento della risorsa ambientale del lago.
Queste conoscenze non solo risultano necessarie per l’eventuale pianificazione di interventi di risanamento e ripristino ambientale, ma potrebbero costituire la base per la messa a punto di una regolamentazione più precisa sullo sfruttamento del lago Omodeo, consentendo da un lato un migliore controllo della pressione antropica e dall’altro favorendo lo sviluppo di attività produttive compatibili con la conservazione e valorizzazione di questa importante risorsa economica-ambientale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione La crescente consapevolezza delle possibilità di distruggere le limitate risorse disponibili sul pianeta, ha portato a livello mondiale, ad un consistente sviluppo della politica ambientale. L’Unione Europea pone, tra gli obiettivi che si intendono perseguire, la conservazione, la protezione ed il miglioramento della qualità ambientale, l’uso sostenibile delle risorse primarie e la protezione della salute umana. Il legislatore ha rivolto particolare attenzione al settore agricolo, per la sua caratteristica di agire in modo estensivo sul territorio. L’esigenza di assicurare all’attività agricola uno “sviluppo sostenibile” ha portato il Consiglio d’Europa a numerose iniziative che vanno dalla stesura della Carta Europea del Suolo al V Programma di Azione Ambientale. Il Consiglio oltre a sancire che suolo ed acqua sono i beni più preziosi dell’umanità, in quanto risorse limitate che si distruggono facilmente, ha elaborato delle norme finalizzate alla tutela dell’ambiente. In questo contesto molta rilevanza è stata data alla tutela della qualità delle acque, in considerazione del fatto che essa, oltre che essere una delle fonti elementari di vita, costituisce un’eccellente indicatore della qualità generale dell’ambiente naturale. L’acqua rappresenta una risorsa strategica per il futuro del nostro pianeta, la crisi idrica rappresenta già oggi una delle maggiori minacce e delle principali cause di conflitto. Non è un caso, infatti, che la possibilità di accedere alle risorse idriche, purtroppo, faccia notizia. Circa un miliardo e mezzo di persone non hanno accesso all’acqua potabile (e sono perciò costrette a vivere in mancanza delle minime condizioni igieniche) e 30000 muoiono ogni giorno per malattie dovute all’assenza di acqua, dall’altro, gli sprechi sono enormi in tutto il mondo: il 40% dell’acqua usata per l’irrigazione si perde per evaporazione, le perdite d’acqua immessa negli acquedotti vanno dal 30 al 50 %. Il problema dell’acqua emerge con forza e sempre più spesso anche in Italia. Nel nostro Paese, infatti, l’allarme è ormai esteso a un terzo dei comuni che sono a forte rischio idrogeologico; molte riserve idriche, soprattutto al Centro-Sud, sono ridotte e si stimano ogni anno danni all’agricoltura per alcuni miliardi di euro. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi chimiche
azoto e fosforo
barigadu
bidonì
circumlagunare
conducibilità
cyprinus carpio
diga eleonora
diga santa chiara
epilimnio
fauna ittica
ghilarza
invaso artificiale
ipolimnio
lago
metalli pesanti
micropterus salmoides
omodeo
perca fluviatilis
turismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi