Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Guardia di Finanza nell'era della comunicazione

E con l'attività di informazioni e comunicazione che, le amministrazioni possono da un parte rispondere ai doveri di trasparenza, imparzialità e parità di accesso che le leggi assicurano a tutti i cittadini, dall’altra diventare organizzazioni capaci di agire il proprio mandato istituzionale con un maggiore livello di coerenza rispetto ai bisogni dei cittadini e delle imprese.
Anche la Guardia di Finanza, la cui attività è caratterizzata dalla esigenza di un accorto riserbo, non può sfuggire a tale logica, strumentale, in una moderna democrazia, ad un controllo diffuso, assicurato dagli appartenenti alla collettività, che si affianca a quello istituzionale previsto dall’ordinamento giuridico.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 Introduzione Dionisio, l’antico tiranno di Siracusa (la mia città natale), appendeva sui muri della città le tavole delle leggi da lui emanate, in modo da rendere difficile ai cittadini conoscerle e applicarle. In questo modo si divertiva a punirli, per il mancato adempimento, quando ne aveva voglia. Questo, anche se in tema minore, è quanto accade oggi in molte nostre amministrazioni. Alla base di questa elaborato, c’è la convinzione che una comunicazione corretta è uno dei requisiti di una moderna democrazia. La comunicazione oggi, quindi, assume un ruolo centrale per l’agire amministrativo, come strumento di governo della complessità sociale e della complessità organizzativa e non più solo come leva marginale per la gestione dei servizi o come importante attività per assicurare la trasparenza dei procedimenti amministrativi. A fianco della funzione di relazione biunivoca con i cittadini sul piano dell’ascolto, dell’informazione, dell’accesso, della valutazione della qualità dei servizi, la comunicazione assume valore come strumento di governo per elaborare e attuare politiche pubbliche sempre più articolate e complesse. Per decenni la comunicazione istituzionale ha rappresentato un tema rilevante per le amministrazione pubbliche.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Salvatore Cavallaro Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2190 click dal 09/02/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.