Skip to content

Isola di Tenerife: Sviluppo turistico e impatto urbanistico

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Berardinetti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Bologna - Sede di Rimini
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e gestione dei servizi turistici
  Relatore: Emilio Benini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

Le Isole Canarie sono una delle piú grandi destinazioni turistiche, infatti ogni anno milioni di visitatori sono attratti dai paesaggi paradisiaci, come ad esempio Tenerife, definita da tutti la “isla amable”.
Questa tesi propone come obiettivo quello di mostrare la poliedricita’ di questa isola attraverso il racconto, l’osservazione e la documentazione fotografica realizzata durante l’esperienza Erasmus nell’anno 2005/06.
Come é ovvio il turismo sta creando grandi e gravi problemi all’ambiente delle Isole Canarie: da un lato abbiamo il risultato del turismo di massa lungo le coste sottoposte alle esigenze di una continua crescita ed espansione, imposta dai "fabbricanti" della vacanze; dall’altro un fortissimo impatto ambientale delle infrastrutture necessarie all’industria turistica, come autostrade, aereoporti, fognature, congiuntamente a un duro sforzo per l’utilizzazione delle risorse come elettricitá, il gas, il combustibile, l’acqua etc.
La mentalitá del "diventare ricco in fretta", creata dal turismo di massa e il crescente numero di persone intrappolate in lavori mal pagati come camerieri, personale di servizio e di pulizie, staff alberghiero e, sopratutto, la manovalanza dell’ industria edilizia, hanno portato molti canari a non avere un futuro chiaro. Uno sfruttamento spietato portato avanti dai politici locali, al servizio remunerato dell’industria turistica con la conseguente distruzione dell’ insieme storico, culturale della societá locale.
Il disastro medioambientale delle Canarie sta dando passo a situazioni assurde come la creazione di "Golf Club" in aree deserte dell’arcipelago. Con un conseguente consumo enorme d’energia per la desalinizzazione dell’acqua ed inoltre uno spropositato consumo di acqua. Il fabbisogno energetico delle isole dipende quasi esclusivamente dal petrolio e ció costituisce uno spreco criminale e insensato delle risorse e la loro continua diminuizione.
Inoltre non possiamo parlare di sviluppo sostenibile, come dice il governo canario, quando un terzo, solo un terzo, del terreno coltivabile viene utilizzato e quando la popolazione stabile é duplicata. Tutto questo impone la dipendenza dall’ estero di quasi tutte le necessitá per il consumo basico.
La dipendenza dell’arcipelago dall’estero e dal turismo di massa, hanno portato ad un conseguente aumento del costo della vita degli isolani.
I canari sono, nell’insieme delle realtá contributive della Spagna, gli ultimi della fila di una nazione che nel congiunto europeo non sta tra i primi in classifica. Ne consegue che le retribuzioni salariali, al disotto dei parametri nazionali e della media europea, hanno incrementato in maniera enorme la percentuale delle persone al disotto del limite della povertá.
Tenerife è l’unica isola del mondo, dove su un’ area di 2.000 Kmq. troviamo due aereoporti internazionali; una grande raffineria petrolifera inserita nell’ urbano della sua capitale; diversi stabilimenti industriali; tre aeree urbane con pìú di 200.000 abitanti; ed un numero imprecisato di case mal costruite e con l’assenza dei servizi basici. A questo, dobbiamo aggiungere quasi 10 milioni di turisti che arrivano ogni anno. Tutti questi dati configurano una distruzione medioambientale enorme e, ció che é piú grave, non pianificata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli Studi di Bologna Sede di Rimini Facoltà di Economia Isola di Tenerife: Sviluppo turistico e impatto urbanistico Tesi di Giuseppe Berardinetti Relatore: Prof. Emilio Benini a.a. 2005-06

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cabildo
contributi unione europea
el medano
impatti territoriali
isole canarie
la laguna
los cristianos
macroporto di granadilla
offerta turistica
pianificazione territoriale
playa de las americas
puerto de la cruz
santa cruz
tenerife
turismo
turismo di massa
vulcano teide

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi