Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione nella sanità: l'evoluzione dei rapporti tra l'amministrazione e l'utenza

La massiccia diffusione dei mezzi di comunicazione di massa ha reso possibile e necessario un miglioramento dei mezzi a disposizione delle Amministrazioni Pubbliche per ciò che concerne sia i rapporti interni che quelli con l’esterno. In ambito sanitario, grandi progressi sono stati fatti con la nascita del Nuovo Sistema Informativo Sanitario, strumento fondamentale per migliorare l’accesso ai servizi da parte del cittadino (utente o potenziale tale). Sulla base di questa apertura dell’ambiente ospedaliero nei confronti della cittadinanza, si è anche cercato di favorire la partecipazione dei cittadini alle fasi organizzative e consuntive delle scelte in Sanità. Questo processo di progressiva semplificazione si è infine tradotto nel sempre maggiore tentativo di coinvolgere gli stessi pazienti, rendendoli il più possibile responsabili e consapevoli di quelle che saranno le cure a cui dovranno essere sottoposti, attraverso l’uso sempre più sistematico del consenso informato.
Nonostante questi passi avanti, il processo miglioramento della comunicazione nel mondo sanitario non può esaurirsi qui: serve infatti sempre più partecipazione da parte dei cittadini per permettere al maggior numero possibile di persone di accedere nel modo più semplice possibile ai servizi sanitari, potendo fare affidamento su un privilegiato canale di dialogo.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE In molteplici ambiti della nostra vita quotidiana si fa sempre più evidente l’importante ruolo svolto dalle varie forme di comunicazione. Il termine ‘comunicazione’ viene impiegato in modi e contesti assai diversi l’uno dall’altro, tutti comunque perfettamente validi. Ciò che questa espressione sempre implica è la presenza di un’interazione tra soggetti diversi, che possono essere persone fisiche o macchine. In generale, la comunicazione tra due soggetti presuppone in tutti i casi un certo grado di cooperazione. Ed è proprio la crescente importanza che viene conferita alla comunicazione e alla cooperazione tra soggetti a fare da spunto a questa ricerca. Nel corso di questo studio si parlerà infatti dei diversi livelli comunicativi che è possibile ravvisare nel mondo sanitario, a partire dal riordino della sanità attuato con il Decreto Legislativo del 30 dicembre 1992, numero 502. Nonostante infatti di ‘diritto alla salute’ si parli fin dai tempi dell’Unità d’Italia, e stante il fatto che la tutela della salute dell’individuo fa parte dei diritti previsti dalla Carta Costituzionale (articolo 32), è solo con questa delibera che si garantisce per legge il diritto alla partecipazione da parte del cittadino, in forma individuale o associativa, alle fase gestionale ed organizzativa del Sistema Sanitario Nazionale, istituito dalla legge del 23 dicembre 1978 n. 833. In base al Decreto Legislativo n. 502/1992 la partecipazione del cittadino si può realizzare attraverso la segnalazione di proposte o la raccolta di informazioni circa l’organizzazione dei servizi, nonché prendendo parte alla fase consuntiva di

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e filosofia

Autore: Francesca Passaretti Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14313 click dal 23/03/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.