Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

The Rocky Horror Picture Show come parodia del gotico

“It seemed a fairly ordinary night…” quando negli anni settanta del Novecento nasceva lo spettacolo teatrale The Rocky Horror Show, successivamente trasposto sul grande schermo con il titolo di The Rocky Horror Picture Show. Nel giro di pochi anni questo film divenne un cult del cinema riscuotendo un enorme successo che permane ancora oggi.
Questa tesi si articola in due parti: la prima illustra genesi, temi, personaggi e struttura di The Rocky Horror Picture Show, la seconda analizza gli elementi delle opere che sono riconducibili sia alla tradizione del romanzo gotico inglese che alla cultura “camp” del Novecento.
La prima parte, che è costituita da cinque paragrafi, vuol essere una presentazione dell’opera nella quale sono state raccolte una serie di informazioni che riguardano il musical.
All’inizio è stata descritta la genesi, partendo dallo spettacolo teatrale, fino ad arrivare al film. Si è tracciato poi il percorso che ha portato quest’opera a diventare uno degli spettacoli teatrali più visti, ed in seguito uno dei film cult più visti. Si è esposto inoltre il contenuto e la trama dell’opera illustrando la composizione dei vari cast che si sono susseguiti nelle rappresentazioni.
Nella seconda parte, si è cercato di analizzare in maniera precisa i collegamenti fra The Rocky Horror Picture Show e gli stereotipi e le convenzioni del genere gotico in letteratura.
Approfondendo tale analisi, si sono potuti rintracciare numerosi elementi e aspetti gotici, che confermano che l’opera presa in esame si può senz’altro interpretare come una riscrittura in chiave parodica della tradizione letteraria gotica.
Per quanto quest’ultima sia “presa in giro”, distorta, rivista in chiave comica, è comunque presente e svolge un ruolo di fondamentale importanza per il successo del musical. Infatti si potrebbe affermare che in The Rocky Horror Picture Show le convenzioni utilizzate nei romanzi gotici, all’interno del musical ci vengono mostrate in maniera parodica ed autoironica. Le atmosfere cupe, i personaggi misteriosi, i castelli infestati da fantasmi in The Rocky Horror Picture Show, diventano uno sfondo per quelle che sono le avventure bizzarre, comiche, che coinvolgono i protagonisti del musical, mettendo in atto appunto una caricatura.
Sono stati rintracciati inoltre elementi appartenenti anche a quella che viene definita “cultura camp” della quale il protagonista del musical, il Dottor Frank-N-Furter, è sicuramente un tipico rappresentante. Sono evidentissimi anche nella trama del musical, nel personaggio del Dottor Fran-N-Furter e della sua creatura Rocky, i richiami espliciti al celeberrimo romanzo di Mary Shelley, Frankenstein.

Mostra/Nascondi contenuto.
Abstract.    This dissertation is a study on the literary influences of the Gothic genre  that can be found in The Rocky Horror Show play, which later became a cult  movie with the title The Rocky Horror Picture Show.   This work is divided into two parts. The first part illustrates the genesis,  the themes, the characters and the structure of the film. I have also traced   the events  that  led up  to  the creation of  the play and  its metamorphosis  into a film; a film that would prove to be a cinematic triumph.    The second part examines  those elements  in  the  film  that can be  traced  back to the stereotypes of Gothic literature, and it also takes a look at the  “camp  culture”  elements  that  can  be  found  especially  in  the  main  character  of The Rocky Horror Picture  Show, Doctor  Frank‐N‐Furter, who  perfectly embodies the characteristics of this culture.  In my analysis, I have been able to deduce that The Rocky Horror Picture  Show  offers  a  re‐writing  and  a  parody  of  literary  Gothic  stereotypes  through a comic operation.  The dark atmosphere, the mysterious characters, and the haunted castles  become  a background  for  comic  and  bizarre  adventures. Through  these  elements, the protagonists of the musical are able to make a caricature of  Gothic stereotypes.  For  the  development  of  this  work,  many  written  and  audio‐visual  sources have been used. The consultation of many books and sources that  deal with  Gothic  literature,  as well  as  novels  belonging  to  the  horror‐ gothic  tradition, have helped me  to evaluate more precisely  the aim and  result of this project.   2

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Valentina Castilletti Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6036 click dal 13/06/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.