Skip to content

Experimental Study of Fuel Concentration and Droplet Size in an Isothermal Diesel Spray

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Carboni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria meccanica
  Relatore: Franco Rispoli
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 196

With currently growing demands on spray performance, the need for improved understanding of atomization and spray/flow interaction becomes more important.
An important characteristic of diesel spray is the spatial and temporal fluctuation of droplet size and concentration. A common way to indicate the average particle size in fluid dynamics is the use of the Sauter Mean Diameter (SMD), that is defined as the diameter of a sphere that has the same volume to surface area ratio as a particle of interest. It was originally developed by german scientist J. Sauter in the late 1920s.
Several method have been devised to obtain a good estimate of the SMD. A recent method is a planar droplet sizing called Planar Laser Induced Fluorescence (PLIF) technique, which makes use of the fluorescence intensity emitted from the dye added or being present in liquid droplets and the scattered light intensity from droplets to obtain droplet sizing information. The scattered light and fluorescence intensities are measured simultaneously during the illumination of a spray with a laser sheet. The principle of the PLIF technique relies on the assumption that the fluorescence intensity, IPLIF, emitted by the fluorescent dye, is proportional to the volume of the droplet and that the scattered light intensity, IMie, is proportional to its surface area. As a consequence, the ratio of the two intensities on an illuminated plane of a spray is proportional to the Sauter Mean Diameter (SMD).
This type of measurements is ideally non-intrusive and typically relies on laser interactions with the droplet field. To monitor spray properties close to the diesel injector tip, the experimental technique must be able to monitor droplet sizes in spite of high number densities and high levels of attenuation. There is a main problem associated with this technique that is related to multiple scattering in a dense spray because implicit is the approximation that each photon that reaches the detector is scattered only once. Multiple scattering occurs when the spacing is sufficiently small that a single photon readily interacts with more than one droplet before reaching the detector.
Hence, the main objective of the present work is the improvement of the PLIF technique by the calibration of the measuring method, as well as the theoretical and experimental analysis of physical phenomena that takes place. In particular we attempted to create a predictive model of multiple light scattering by small particles in order to better understand such phenomenon, as well as to predict limit conditions of its appearance and principal noisy effects in the image recording.
Moreover the current work extends the experimental and theoretical analysis to evaluate the sizing accuracy of the PLIF technique and to investigate possible solutions to reduce the great uncertainty that this technique demonstrates to have although the use of state-of-art technology.
En error analysis has been done to establish the sizing uncertainty and to suggest a novel approach to improve the accuracy of Sauter Mean Diameter measurement in sprays

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 1 Introduction In the last thirty five years compression-ignition engines have become the prime movers for the road transportation. Actually modern compression-ignition engines produce dramatically lower particulate and NOx emissions than two decades ago, while maintaining their main advantage over other types of engines: unequalled fuel economy and the consequent minimised CO2 emissions. The oil crisis in the mid 70 s has triggered three logical reactions: investigation work directed at improving the current engines fuel consumption, the research for alternative fuels to use in the already-available engines, like methanol, ethanol, hydrogen etc. and, as a more radical solution, the search for alternative sources of energy like the wind and solar energy. In the quest of improving in particular the diesel engine performance and efficiency a great effort should be concentrated on the injection process, which is the main responsible for achieving a good air and fuel mixture. Injection pressures have risen from around 50MPa in the 70 s to around 200MPa and more in the present days. Multi-orifice nozzles have been employed in order to achieve a homogenous mixture and to decrease the droplet size and thus increase the liquid-gas contact surface. The change from indirect injection to direct injection and the employ of electronics allowed for great flexibility of the injection strategies, whose main purpose in the recent years has been to comply with the ever more stringent emissions regulations. Studying the diesel sprays outside the engine in steady and controlled conditions has always been of special interest because of its easiness. Direct studies on the diesel spray in its usual environment, i.e. the engine, are more complicated because optical access is restricted physically and the eventual windows are easily dirtied when running the engine. One of the compromise solutions is to reproduce completely or partially the engine environment in a purpose-built test rig which can have larger dimensions and proper optical access. Finally a more scientific approach, typical of pure research, is to isolate only few phenomena and reproduce them in strictly controlled conditions, maybe in a fully different experiment, that allow to investigate the effect of each single parameter affecting the physical phenomenon.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

common rail
diesel
jtd
laser
multijet
planar laser induced fluorescence
plif
plinf
sauter
scattering
sizing
spray
display
mathematical model
concentration
diameter
drops
fluorescent particles
experimental study

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi