Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intelligence & Security - Analisi comparata delle leggi istitutive dei Servizi principali

L'elaborato affronta la comparazione delle leggi istitutive dei sistemi di intelligence principali, analizzando l'apporto migliorativo che può essere attuato su un eventuale riforma della L801/1977, sicuramente anacronistica ai giorni d'oggi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Intelligence e Security Davide Aruta Introduzione Intelligence e security sono, attualmente, nel pieno dell’era delle informazioni due concetti che i Governi dei vari paesi non possono permettersi di sottovalutare o, comunque, non prendere in giusta considerazione. Concetti, per altro, che nel prossimo futuro sono destinati ad acquisire sempre più rilevanza nella realizzazione di un programma di sicurezza e di difesa degli interessi nazionali da minacce sia endogene, che esogene. I settori di interesse strategico nazionale sono diversi e comprendono sia le istituzioni costituzionalmente garantite a fondamento della democrazia che i settori militare, politico, tecnologico, scientifico, finanziario ed economico. Quest’ultimo è un aspetto che, nelle moderne economie di Stato sempre più basate su economie di mercato, non può essere tralasciato. In questo elaborato finale sono stati esaminati i sistemi di intelligence più significativi del mondo occidentale, analizzando le rispettive leggi istitutive ed organizzazioni, in relazione anche alle attuali minacce e riflettendo sull’adeguatezza dei nostri Servizi di intelligence nel passaggio epocale dalla caduta del muro di Berlino (1989) al modello odierno della minaccia terroristica (ma non solo) globale. Tale passaggio ha disorientato e reso i nostri Servizi informativi anacronistici ed ha posto la nostra nazione di fronte ad una grave crisi di identità, in relazione ai rapporti internazionali, facendo venir meno quei forti riferimenti dell’occidentalismo come la NATO (della quale sempre più spesso si discute sulla necessità di ridisegnarne quanto meno le funzioni). Possiamo riassumere in tre motivi principali l’esigenze che stanno alla base della indeclinabile necessità di riformare i Servizi informativi: - i mutamenti epocali degli anni 1989 – 1991: la caduta del comunismo internazionale, lo scioglimento del Patto di Varsavia, la dissoluzione dell’URSS e la trasformazione in senso democratico degli Stati del cosiddetto socialismo reale, hanno radicalmente cambiato la natura e la qualità del fabbisogno informativo e di sicurezza del nostro paese; 7

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Davide Aruta Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3479 click dal 22/06/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.