Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il controllo sugli atti del comune: Il difensore Civico

La figura del difensore civico a livello comunale, regionale e nazionale, con l'esplicazione delle sue funzioni in ambito di controlli , relativo anche alla legge sulla trasparenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA Le sempre più forti istanze di modernizzazione del sistema politico ed amministrativo che si levano ormai da più fronti sono l’immagine speculare di una cultura mutata e di nuove e diverse aspettative dei citta- dini nei confronti dell’amministrazione della cosa pubblica. L’esigenza di un sistema di poteri pubblici in grado di rispondere prontamente ai bi- sogni delle singole comunità civili nonché dei singoli cittadini,capace di interventi efficaci e dotato d’apparati efficienti, in grado di sostenere lo sviluppo socio-economico del Paese nel rispetto della tutela dei suoi con- sociati, costituisce il substrato da cui si diparte la crescente richiesta di una figura d’interesse, riconosciuta a livello nazionale che locale, capace di assolvere a tutte codeste richieste. Ben si colloca in siffatto contesto la legge n. 59 del 1997 che deli- nea una riforma volta a configurare in termini innovativi l’intero appara- to amministrativo, proponendosi la realizzazione di uno Stato più legge- ro, titolare di una ridimensionata sfera d’attribuzioni amministrative, l’elaborazione di un nuovo assetto delle competenze a favore degli enti territoriali ma, soprattutto, la creazione di uno strumento potenzialmente 2

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ciro Cutillo Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1817 click dal 30/08/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.