Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Neuromarketing: i metodi di indagine neurale applicati al marketing. Il caso Cioccolato Godiva.

In questo lavoro si illustra una nuova tecnica di ricerca di marketing, il neuromarketing, che coniuga economia e neuroscienze.
In particolare, si è voluto trattare del caso "Cioccolato Godiva" sulla predizione dell'acquisto, dopo un excursus riguardo l'evoluzione delle discipline."

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione: un confronto tra i metodi di studio dei processi decisionali Anche tu fai assegnamento sul cervello. Senti, il cervello è l’organo più sopravvalutato, io credo. (Woody Allen in “Manhattan”, 1979) Il tentativo di scoprire il funzionamento della mente umana è stato per secoli obiettivo di moltissime scienze, dalla medicina alla filosofia. Il cervello è rimasto una macchina misteriosa, che si mostra quotidianamente in tutta le sue complesse contraddizioni. Le scienze sociali (di cui fanno parte economia, psicologia, sociologia, etc.) hanno provato a rispondere a questo interrogativo, occupandosi dello studio dell’essere umano nelle sue interazioni sociali: il comportamento dell’individuo è stato esaminato da aspetti diversi, che hanno successivamente prodotto differenti teorie e modelli di applicazione. L’attenzione posta nell’età contemporanea alle problematiche del comportamento del consumatore e del mercato ha permesso lo sviluppo di una branca specializzata dell’economia, il marketing, che ha colto i successivi approfondimenti di altre materie scientifiche (soprattutto psicologia e sociologia), riadattandoli ai propri bisogni. Questo passaggio ha permesso un primo contatto tra i modelli virtuali creati dalle teorie economiche e l’uomo reale, ma mancava ancora un collegamento stabile tra le diverse discipline. Arriverà successivamente con le neuroscienze, che hanno permesso di analizzare i comportamenti umani mediante metodologie scientifiche, mettendo in relazione le scienze economiche con quelle neurali e cognitive. In questo lavoro, ho seguito lo sviluppo del processo decisionale in ambiente di consumo, dal metodo microeconomico a quello neuroscientifico. L’ultimo capitolo si occupa dell’applicazione di quest’ultimo nel marketing, presentando i vantaggi ed i limiti di una ricerca di neuromarketing.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Simona Bara Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8651 click dal 17/09/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.