Skip to content

La qualità di vita in donne ricoverate per cancro ginecologico: un'analisi della domanda per orientare il servizio di consulenza psicologica.

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Frosi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Libera Università Vita Salute San Raffaele di Milano
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Lucio Sarno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

In questo mio elaborato ho cercato di approfondire il tema della qualità di vita in donne ricoverate per tumore ginecologico, focalizzando l’attenzione soprattutto sulle problematiche legate specificamente alla sede d’insorgenza della malattia. Una diagnosi di tumore ginecologico, oltre ad incidere gravemente sul benessere globale, comporta particolari conseguenze sull’identità femminile, su quella sessuale, sull’immagine corporea e sulla funzione riproduttiva. Inoltre, le terapie (intervento chirurgico, chemioterapia, radioterapia), spesso invasive e radicali, costituiscono una fonte di cambiamenti difficilmente tollerabili. A questi consegue un’ ulteriore alterazione del funzionamento individuale: si verifica così un deterioramento a livello personale, relazionale e lavorativo. Molte ricerche, inoltre, mettono in evidenza come ad una tale condizione fisica si associno frequentemente elementi di sofferenza psichica come ansia e depressione; questi sentimenti negativi peggiorano ulteriormente la qualità di vita delle pazienti oncologiche, influendo negativamente sulla risposta ai trattamenti, sul decorso della malattia, e sulle relazioni interpersonali. Conseguentemente a ciò, ho cercato di esplicitare la necessità di un intervento clinico che tenga in considerazione la paziente e le sue molteplici esigenze e che affianchi ad un approccio tecnico-medico un contributo di natura psicologica. La parte finale della mia tesi nasce proprio da questa considerazione, tentando di valutare sperimentalmente l’utilità di un intervento psicologico specifico nel reparto di Ginecologia e Ostetricia (Divisione Oncologica) dell’Ospedale San Raffaele di Milano, indagando direttamente l’opinione delle donne ricoverate rispetto alla necessità di ricevere un supporto psicologico relativo alle difficoltà insite nella malattia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Nonostante i numerosi e significativi progressi scientifici in ambito oncologico, che hanno sicuramente determinato un netto miglioramento degli approcci terapeutici e un aumento della sopravvivenza dei pazienti, il cancro rimane a tutt’oggi una delle malattie a più ampia diffusione ed una delle principali cause di morte in ogni parte del mondo. Nell’immaginario individuale e collettivo il cancro continua, di fatto, ad associarsi a significati di sofferenza fisica e psichica, di morte ineluttabile, di stigma e diversità. Qualunque sia la diagnosi e la risposta alle terapie non esistono tumori di scarsa rilevanza. Il cancro rappresenta da sempre, per il paziente e per la sua famiglia, una prova esistenziale sconvolgente, che chiama in causa tutti gli aspetti della vita: il rapporto con il proprio corpo, il significato dato alla sofferenza, alla malattia, alla morte, così come le relazioni familiari, sociali e professionali. Il sostegno sociale rappresenta pertanto un elemento costitutivo del trattamento del paziente oncologico e rientra nella responsabilità di ciascuna figura terapeutica: del medico di medicina generale, del medico oncologo, dell’infermiere, dello psichiatra e dello psicologo, dell’équipe curante nel suo complesso. La Psiconcologia opera e risponde a tali esigenze psicologiche, al fine di soddisfare la necessità di una comprensione allargata e globale delle malattie neoplastiche e il bisogno di assistenza e di sostegno da parte dei pazienti, al fine di alleviare la loro sofferenza emotiva. Questo elaborato ha lo scopo fondamentale di affrontare al meglio la tematica della patologia neoplastica concentrandosi soprattutto sull’ambito ginecologico, ed in particolare rendere conto della qualità di vita e delle reazioni psicologiche nelle donne malate, focalizzando l’attenzione su ansia e depressione. In relazione a tali fattori, ho cercato di esplicitare la possibile utilità del Servizio di Consulenza Psicologica interno al reparto di ginecologia oncologica dell’Ospedale San Raffaele, attraverso un’ indagine dell’opinione delle donne ricoverate rispetto alla necessità di ricevere supporto psicologico relativo alle difficoltà insite nel dover affrontare la propria malattia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ansia e depressione in pazienti oncologici
disturbi psichiatrici associati ad un tumore
ginecologia oncologica
identità femminile, sessuale e riproduttiva
psiconcologia
qualità di vita in pazienti oncologici
supporto psicologico ai malati oncologici
terapie oncologiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi