Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le soluzioni E-Learning nei processi di knowledge management

L’importanza della formazione ha acquisito ormai una connotazione tale da non poter essere più tralasciata e messa in secondo piano, in quanto la nostra società ha capito quanto sia necessario il sapere e quanto sia cambiato, rispetto al passato, il modo di gestire la conoscenza.
Storicamente, la formazione è stata prettamente una prerogativa della scuola, mentre in ambito lavorativo era particolarmente importante la pratica; quindi, era sufficiente una minima alfabetizzazione per poter assolvere alle mansioni lavorative. Ma i bisogni umani, l’evoluzione dei tempi e il conseguente sviluppo economico hanno gradualmente, ma totalmente, sconvolto il modo di intendere e di gestire il sapere, conferendogli sempre maggiore importanza ai fini dello sviluppo, perché foriero di vantaggi sempre più importanti nel corso del tempo e sempre crescenti negli ambienti di lavoro.
Il momento cruciale dello sviluppo esponenziale è stato allorquando si è avuto l’incontro tecnologia-formazione, che ha permesso un’importante evoluzione nel modo di gestire la fenomenologia formazione attraverso il knowledge management, che ha alla base un principio fondamentale, la knowledge based economy, in cui si sviluppano i concetti di formazione, conoscenza, flessibilità; una delle armi più importanti nella corretta applicazione della gestione manageriale della conoscenza, è la FAD, che prende vita nella più alta espressione del suo significato quando, connessa alla tecnologia, la si concretizza nell’e-learning.
Grazie all’e-learning, non solo il sapere è trattabile sempre ed ovunque, ma sono nate delle nuove figure, o meglio, professioni, che ruotano intorno al mondo della knowledge based economy.
Apprendere a distanza attraverso il computer ed internet ha fornito una serie di vantaggi di non poco conto; le analisi condotte sul ROI, in aziende che implementano tali progetti, lo evidenziano. In effetti, è quasi come aver eliminato una voce di spesa dal bilancio; in alcune situazioni, per mancanza di fondi, molte imprese non prendevano per niente in considerazione l’aggiornamento per gli agent economici, rischiando una difficoltà di sviluppo che poteva pregiudicare la vita aziendale.
Ovviamente, nella disamina dello studio condotto non si può parlare di formazione a distanza che si sostituisce alla formazione d’aula; sarebbe un errore grossolano, dovuto all’eccessivo entusiasmo, che potrebbe portare a far divenire la soluzione e-learning come un fenomeno passeggero, in quanto di facile fallimento. Vi sono determinati ambiti lavorativi in cui è sufficiente sfruttare l’e-learning come unico “modus formandi”, ma nella maggior parte dei casi, vi è la necessità di dovere ricorrere ad una soluzione mediata, un “mix”, tra formazione a distanza attraverso e-learning e formazione d’aula (blended solution).
Dal punto di vista pratico, l’analisi di un caso di studio particolare, quello di Studio Staff s.r.l. Napoli, ha rimarcato quanto sia impegnata una società di consulenza in un determinato territorio e quanto il crescente interesse sia proporzionale alla voglia di crescere e di avere un vantaggio di rilievo rispetto ai competitor. Il caso di tale società ci fa capire quanto sia diversa l’offerta in termini di prodotto e quanto questa sia specializzata, in qualità di società di consulenza, negli sviluppi di progetti e-learning. Soprattutto del loro prodotto “Ulisse”, si è avuto modo di notare come l’offerta del settore “apprendimento elettronico” sia molto differenziata, sia in fase di sviluppo informatico sia in fase di progettazione dei corsi.
È importante notare come “Ulisse” rompa anche il luogo comune, che permea il sistema, di costi alti di sviluppo e bassi di diffusione: infatti, come sottolineato, è una piattaforma versatile, adattabile a qualsiasi corso. In effetti, il fattore di discriminazione, nel settore, è proprio la qualità del prodotto, per cui un prodotto semplice, innovativo e aggiornato fa la differenza in termini di competitività nei confronti degli sfidanti di mercato
Lo studio condotto, in ultima analisi, e che colpisce in modo significativo, ha posto in essere una disamina sulla condizione di sviluppo della soluzione e-learning nel settore privato, pubblico, universitario e scolastico; si è concluso che in Italia vi è ancora molto da lavorare per raggiungere un buon rapporto tecnologia-lavoro. Il decreto legislativo “Moratti-Stanca” va in questa direzione, ma il fenomeno è ancora in fase primordiale, per cui, seguendo tale direzione e con gli giusti sforzi a livello economico, con l’impegno necessario e soprattutto con l’ottimo connubio tra formazione d’aula e formazione a distanza, coadiuvata al meglio dallo sviluppo tecnologico si potranno raggiungere traguardi importanti in ambiti professionali, per la giusta competitività, e per il successo d’impresa.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’importanza della formazione ha acquisito ormai una connotazione tale da non poter essere più tralasciata e messa in secondo piano, in quanto la nostra società ha capito quanto sia necessario il sapere e quanto sia cambiato, rispetto al passato, il modo di gestire la conoscenza. Storicamente, la formazione è stata prettamente una prerogativa della scuola, mentre in ambito lavorativo era particolarmente importante la pratica; quindi, era sufficiente una minima alfabetizzazione per poter assolvere alle mansioni lavorative. Ma i bisogni umani, l’evoluzione dei tempi e il conseguente sviluppo economico hanno gradualmente, ma totalmente, sconvolto il modo di intendere e di gestire il sapere, conferendogli sempre maggiore importanza ai fini dello sviluppo, perché foriero di vantaggi sempre più importanti nel corso del tempo e sempre crescenti negli ambienti di lavoro. Il momento cruciale dello sviluppo esponenziale è stato allorquando si è avuto l’incontro tecnologia- formazione: infatti, i temi trattati pongono in risalto proprio la fenomenologia, che nel corso degli anni si è sviluppata ed ha preso sempre maggiore importanza.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Danilo Salerno Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2401 click dal 19/10/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.