Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Strahlungen di Ernst Junger - Un confronto

la tesi si occupa dei diari di guerra del saggista, romanziere e pensatore Ernst Junger, in particolare, confronta le due versioni dei diari di guerra che l'autore ha prodotto a distanza di anni l'una dall'altra (la seconda versione, mai pubblicata in italiano, differisce dalla prima per innumerevoli ragioni che ho tentato di spiegare).
scopo del lavoro è considerare le "Strahlungen" jungeriane entro la più ampia riflessione teoretica sul pensiero a-conflittuale , se vogliamo anti-schmittiano, che l'autore costruisce a partire dalla figura emblematica dell' Anarca, protagonista di un romanzo coevo alla revisione delle "Strahlungen" (1977)

Mostra/Nascondi contenuto.
3 «Nell’edizione delle mie opere complete ho collocato i diari nella prima sezione. Il diario è per me privilegiato perché consente di registrare tutto e di raccontarlo spontaneamente, così come viene, consente di annotare ogni intuizione con la massima libertà, senza vincoli di forma. Se scrivessi un romanzo, dovrei seguire un filo conduttore e quindi limitarmi ad esso, dovrei dare a quello che scrivo una struttura, un ordine. Il diario permette una maggiore libertà. Per me è come una preghiera giornaliera, e in parte la sostituisce.» 1 Ernst Jünger è stato un infaticabile scrittore di diari. Reso celebre a ridosso della prima guerra mondiale per il testo In Stahlgewittern 2 , non ha mai smesso di tenere un resoconto giornaliero: Nulla die sine linie- 3 . La produzione diaristica jüngeriana è forse la più grande eredità che l’autore abbia lasciato alla storia della cultura, non soltanto per la cifra stilistica inconfondibile dei suoi Tagebücher, ma soprattutto per lo statuto di testimone del 1 A.Gnoli, F.Volpi, I prossimi titani. Conversazioni con E Jünger, Milano 1997, p. 118. 2 E.Jünger, Nelle tempeste d’acciaio[ 1920], tr. A.Pellegrini, intr. Q.Principe, Parma 2000. il diario riguarda l’esperienza della guerra del giovane Jünger. 3 Lo stesso Jünger cita questo motto nell’intervista realizzata da Gnoli e Volpi in occasione dei cento anni dell’autore. .Id. I prossimi titani cit.,p. 117

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Chiara Tinnirello Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 837 click dal 09/11/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.