Skip to content

Consumatori, Dandy(es), Collezionisti

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Greco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Discipline Economiche e Sociali
  Relatore: Sandro Roventi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

Nella diversità delle approcci, nella varietà degli argomenti, nella contrapposizione delle conclusioni, le diverse correnti della sociologia dei consumi, moderna e post moderna, concordano nel sostenere che il contenuto del consumo nelle società occidentali è costituito da merci.

Senza parafrasare Marx: «La ricchezza delle società, nelle quali domina la forma capitalistica di produzione, si enuncia come “un’immensa accolta di merci”».

Nella sterminata letteratura sul tema in parola non c’è mai niente che faccia riferimento al prezzo, al valore monetario della merce.
Per i Marxisti e i loro nipotini, i moderni, il prezzo è la pietra dello scandalo della merce, quindi se non affrontato il prezzo costituisce l'orgine della riflessione.

Invece è singolare che nella corrente post moderna non ci si sia mai interrogati non ha riflettuto sul fatto che la merce ha un prezzo.

Questo è un lavoro sul consumo, su come esso è stato concepito nella disciplina economica e su come la sociologia lo ha descritto. Questo lavoro è un’indagine sulla possibilità di definire le condizioni di un comportamento di consumo che metta in crisi lo statuto di merce del contenuto del consumo stesso.

I due ostacoli principali affrontati nello svolgimento di questo lavoro sono: l'economia non ha alcun interesse verso gli aspetti sociali della vita economica, e gli economisti hanno un atteggiamento schizofrenico nei confronti della scienza economica, la disprezzano in modo viscerale, salvo quella di Marx, e allo stesso tempo ne accettano supinamente molte conclusioni.

In questo lavoro si fa riferimento a categorie economiche, poiché sono diventate categorie sociologiche. Le tradizionali linee di demarcazione tra sociologia e l’economia sono rese antiquate dall’attuale stato di queste discipline: processi economici un tempo avulsi alla riflessione sociologica sono implementati dalla funzione dell’individuo nel processo produttivo – dalla sua esistenza sociale. La disciplina economica, forte di queste considerazioni, tende al totalitarismo, e il fatto che gli unici tentativi di contenimento giungano dagli stessi economisti è il segnale dell’incapacità delle altre discipline di manifestare un’opposizione vera. E’ possibile elaborare e praticare una sociologia come disciplina finché il sociale è in grado di contrapporsi al potere dell’economico, finché c’è una vera vita sociale, realmente desiderata e in gradi di creare da sé le proprie forme. Nelle attuali circostanze voler applicare la sociologia all’analisi di eventi che la disciplina economica rivendica come di propria competenza, significa dare al problema un’impostazione cui gli eventi stessi hanno tolto ogni validità. Si presenta piuttosto il compito opposto: sviluppare la sostanza sociale delle nozioni economiche. Ho cercato di riformulare certe questioni e di seguirle in una certa direzione. Nume di tutelare di questo cammino è l'opera di Georg Simmel.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione L’uomo da sempre ha affidato ad accessori più o meno complessi la funzione di comunicare permanentemente ai suoi simili svariati messaggi, tra i quali uno dei più importanti è sempre stato lo status posseduto nelle comunità di riferimento. omunità lontanissime nel tempo e nello spazio, infatti, hanno affidato agli abiti e agli accessori ad essi collegati la funzione di esprimere, seppure secondo codici subculturali diversi, il medesimo messaggio, cioè la maggiore o minore importanza, la posizione e, a volte, le funzioni sociali possedute. Perciò, in quanto portatori di significato, tutti questi oggetti hanno finito per incarnare essi stessi la ricchezza o il potere, diventandone i simboli, il che spiega comportamenti agonistici, non ultimi quelli violenti, di cui sono spesso la posta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi