Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicare Valori: la Responsabilità Sociale d'Impresa

Questa tesi si propone di analizzare la Responsabilità Sociale d'Impresa, tema ancora troppo poco diffuso tra le aziende italiane. Il lavoro si compone di 3 capitoli: il primo affronta la Responsabilità Sociale nelle organizzazioni, il secondo analizza lo strumento principale della CSR (Corporate Social Responsibility) ovvero il Bilancio Sociale; infine il terzo capitolo illustra un caso pratico, quello della Box Marche Spa, azienda cartotecnica leader del centro Italia che fa della RSI uno dei punti fermi della propria politica aziendale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Questo lavoro si propone di approfondire il tema della Responsabilità Sociale di Impresa con particolare attenzione ad uno dei suoi principali sistemi di accountability, il Bilancio Sociale. Verrà inoltre analizzato un caso aziendale, quello della Boxmarche S.p.a. impresa cartotecnica di Corinaldo in provincia di Ancona, che tra le altre cose è stata premiata nell’estate del 2005 come una delle 30 aziende italiane più attive nel campo della CSR (Corporate Social Responsibility), traduzione italiana di RSI (Responsabilità Sociale di Impresa). L’autore ha scelto la Responsabilità Sociale per la sua tesi di laurea in quanto lo ritiene un argomento stimolante e pieno di spunti di interesse a livello economico, sociologico e di pura comunicazione aziendale: Comunicare Valori, appunto. È un aspetto dell’impresa, come la letteratura specializzata scrive, relativamente nuovo ma che sta espandendo il suo raggio di azione proprio per una serie di circostanze e motivazioni che coinvolgono tutto il territorio e le sue istituzioni, rendendo il ruolo dell’azienda attivo non solo economicamente ma anche, appunto, a livello sociale. L’intera discussione potrebbe partire da una frase tanto semplice quanto significativa di Belardinelli (2005:100): “Ognuno deve dunque fare la sua parte”. In quell’ ognuno c’è anche l’impresa con il suo compito sociale che può (o deve?) portare a termine. Questa tesi sarà divisa in tre capitoli principali: il primo volto a spiegare i concetti base della Responsabilità Sociale di Impresa e i suoi aspetti principali (definizione, evoluzione, tipi di azione, vantaggi). Il secondo capitolo sarà relativo al Bilancio Sociale come strumento di rendicontazione dell’attività sociale dell’impresa ma anche come strumento di comunicazione; comunicazione di valori e non solo di numeri come potremmo pensare ogni qualvolta che la parola bilancio compare davanti ai nostri occhi. Nel terzo capitolo in maniera più concreta vedremo come anche per una delle cosiddette PMI (Piccole e Medie Imprese) sia importante mettersi in gioco in campo sociale: analizzeremo infatti il caso della Boxmarche S.p.a. (che si è autodefinita “L’azienda con l’anima”), delle sue azioni di Responsabilità Sociale nel territorio (e non solo) e della pubblicazione – per il secondo anno – del suo Bilancio Sociale.

Diploma di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Nicola Dominici Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2546 click dal 19/11/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.