Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi FEM e verifica sperimentale di un sedile in carbonio per automobili di elevate prestazioni

Lo scopo di questa tesi è quello di studiare ed eseguire la sperimentazione e l’analisi FEM di un sedile in carbonio sviluppato dalla SABELT per una vettura sportiva di elevate prestazioni, più precisamente la Ferrari F430 Scuderia.
Vi è uno studio dei materiali compositi utilizzati per la costruzione di questo sedile, lo sviluppo della sperimentazione e il calcolo FEM per la realizzazione di un modello virtuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Lo scopo di questa tesi è quello di studiare ed eseguire la sperimentazione e l’analisi FEM di un sedile in carbonio sviluppato dalla SABELT per una vettura sportiva di elevate prestazioni, più precisamente la Ferrari F430 Scuderia. Inizialmente si è eseguita una fase di ricerca sul sedile, per confrontare le diverse strutture esistenti in commercio ed analizzare tutti gli studi che devono essere effettuati su di esso nel campo della sicurezza e del comfort, che sono considerati i parametri più importanti nell’ambito della progettazione di un sedile. In questa fase si è cercato di capire quali parametri di sicurezza deve osservare un sedile per essere a norma e come è possibile migliorare il comfort dello stesso in funzione del tipo di vettura su cui viene montato. Successivamente è stato fatto uno studio sui materiali più innovativi utilizzati per il sedile Sabelt, quali principalmente la fibra di carbonio e le schiume poliuretaniche; questo per osservare il loro comportamento e le loro caratteristiche in modo da riuscire a capire come intervenire per migliorare la resistenza o la flessibilità della struttura rimanendo all’interno dei target richiesti dal cliente. Nel nostro caso le specifiche a cui principalmente deve rispondere il sedile sono: elevata sicurezza in casi di diverse tipologie di urto, peso ridotto della struttura completa ed elevato comfort. Una volta fatti questi studi si è passata alla fase di sperimentazione vera e propria che è stata eseguita presso l’azienda TEXA di Avigliana (TO). In questa fase sono state eseguite sei diverse normative di tipo statico redatte dal cliente Ferrari, in cui bisognava verificare la sicurezza delle varie parti del sedile simulando diverse situazioni critiche. Durante la prova sono stati ricavati i filmati e i grafici dei risultati per poter stabilire se il sedile rispettava le specifiche imposte dal cliente e laddove le prove sono risultate negative, si è andati a studiare quali modifiche fossero necessarie per migliorare la 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Ferrero Contatta »

Composta da 264 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4159 click dal 27/11/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.