Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giovani e generazioni in italia: una rassegna delle ricerche

Attraverso l’analisi di tre ricerche sui giovani svolte in diversi periodi della storia italiana si vuole ricostruire l’evoluzione storico-sociologica delle generazioni giovanili evidenziandone soprattutto alcune caratteristiche come l’orientamento valoriale, la partecipazione politica e le trasgressioni.
Le tre opere di riferimento, “La prima generazione” per la generazione tra il 1958 e il 1963, “Senza padri, né maestri” che riguarda i giovani di fine anni ’70 e “Giovani verso il 2000”, quarto rapporto IARD relativo al 1996, sono state utilizzate in modo da approfondire l’immaginario e la cultura giovanile che andava formandosi in relazione al contesto economico, sociale nonché politico.
Naturalmente data la diversità di approcci metodologici i risultati delle inchieste dipendono in parte dal disegno di ricerca impostato dai diversi autori e in parte dai diversi obiettivi che questi ultimi si sono posti. Nonostante ciò ognuno dei tre lavori considerati è stato molto utile per fornire un profilo della generazione che di volta in volta si analizzava ed ha permesso anche di scorgere alcune linee evolutive all’interno del fenomeno giovanile.
All’interno di ogni capitolo si è utilizzato uno schema di analisi simile: partendo da una breve esposizione delle intenzioni metodologiche dell’autore, si è passati poi ad evidenziare i mutamenti nel contesto storico-sociale cercando di metterli in relazione con i risultati della ricerca, infine, per quanto possibile, si è tentato di ristabilire un quadro più generale della generazione attraverso l’enunciazione di un profilo del giovane “tipo” o attraverso la discussione di una tipologia basata su alcune variabili specifiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1: INTRODUZIONE 1. L’obiettivo della ricerca Attraverso l’analisi di tre ricerche sui giovani svolte in diversi periodi della storia italiana si vuole ricostruire l’evoluzione storico-sociologica delle generazioni giovanili evidenziandone soprattutto alcune caratteristiche come l’orientamento valoriale, la partecipazione politica e le trasgressioni. Le tre opere di riferimento, “La prima generazione” per la generazione tra il 1958 e il 1963, “Senza padri, né maestri” che riguarda i giovani di fine anni ’70 e “Giovani verso il 2000”, quarto rapporto IARD relativo al 1996, sono state utilizzate in modo da approfondire l’immaginario e la cultura giovanile che andava formandosi in relazione al contesto economico, sociale nonché politico. Naturalmente data la diversità di approcci metodologici i risultati delle inchieste dipendono in parte dal disegno di ricerca impostato dai diversi autori e in parte dai diversi obiettivi che questi ultimi si sono posti. Nonostante ciò ognuno dei tre lavori considerati è stato molto utile per fornire un profilo della generazione che di volta in volta si analizzava ed ha permesso anche di scorgere alcune linee evolutive all’interno del fenomeno giovanile. All’interno di ogni capitolo si è utilizzato uno schema di analisi simile: partendo da una breve esposizione delle intenzioni metodologiche dell’autore, si è passati poi ad evidenziare i mutamenti nel contesto storico-sociale cercando di metterli in relazione con i risultati della ricerca, infine, per quanto possibile, si è tentato di ristabilire un quadro più generale della generazione attraverso l’enunciazione di un profilo del giovane “tipo” o attraverso la discussione di una tipologia basata su alcune variabili specifiche.

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Paolo Anghileri Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1604 click dal 09/01/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.