Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mutuo fondiario la tutela del cliente e le ripercussioni della legge Bersani 2007 nel contratto

Il mutuo è tra gli strumenti di prestito maggiormenti utilizzato ai nostri giorni.
E' definito da diversi concetti e clausole di non facile comprensione specie per chi non opera nel mondo creditizio.
Compito del legislatore è stato quello di adattare agli avvenimenti recenti una normativa in grado di tutelare il cliente che accede al mutuo e la banca che lo concede.Nel 2007 il mercato del credito ha evidenziato una crescita,anche se in misura più contenuta rispeto al passato.
Questo lavoro ha l'obbiettivo di evidenziare tale ruolo alla luce dei cambiamenti recenti tra i quali:la salita dei mutui, la crisi dei mutui subprime negli Stati Uniti e la legge bersani 2007 in tema di portabilità, estinzione anticipata e cancellazione automatica dell'ipoteca.
La consapevolezza, intesa come corretta conoscenza del prodotto e delle novità che lo riguardano, e la percezione del rischio del cliente divengono quindi elementi da approfondire ed analizzare, cosa che farò nel seguente lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Tra le operazioni di erogazione del credito il mutuo occupa il primo posto in quanto strumento principale di prestito utilizzato ai nostri giorni da numerose famiglie. Il contratto di mutuo erogato dalle banche, è definito da diverse clausole, spesso di non semplice comprensione, ma importanti per definire al meglio le relazioni tra le parti, come: la durata del contratto, le modalità di erogazione e di restituzione del denaro, il tasso d'interesse applicato, gli obblighi dei soggetti, le garanzie. Chiaramente, tutti questi elementi possono essere a loro volta definiti e differenziati con piccole sfumature difficili da comprendere per chi non opera nel mondo creditizio. Compito del legislatore è, ed è stato, di adattare ai cambiamenti sociali politici ed economici una normativa efficiente e in grado di tutelare il cliente che accede al mutuo e l’autorità creditizia che lo concede; Nel 2006 il mercato del credito alle famiglie ha registrato una crescita anche se in misura più contenuta rispetto al passato confermata anche per il 2007. Particolarmente incisivo è il contributo del mercato immobiliare e dell’andamento dei tassi di interesse. L’espansione del credito è generata anche da altri fenomeni quali: l’ andamento del mercato mobiliare, i cambiamenti socio-demografici, l’aumento della cultura finanziaria, lo sviluppo dei canali distributivi, il miglioramento del servizio, l’innovazione dell’offerta, l’aumento della concorrenza. L’obbiettivo di questo lavoro è dunque evidenziare l’importanza di tale ruolo alla luce di avvenimenti recenti in risposta alle mutate esigenze e caratteristiche della domanda. Questi ultimi, in concomitanza con cambiamenti di tipo strutturale hanno scosso le famiglie italiane e anche coloro che una famiglia vorrebbero costruirla partendo dall’acquisto di una casa. Ci si riferisce alla salita dei mutui e quindi al fatto che la rata del mutuo sia più onerosa per le famiglie italiane, nonché alla crisi dei mutui "subprime" negli Stati Uniti.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michela Ruffato Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2548 click dal 27/03/2008.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.