Skip to content

Strategie competitive nella GDO: l'internazionalizzazione, il caso Wal - Mart

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Venezi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Sergio Barile
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Il processo di definizione della strategia competitiva per un’impresa commerciale, e in particolare per una operante nel settore della Grande Distribuzione Organizzata, a causa della maggiore portata degli investimenti e dei mercati raggiunti, è sostanzialmente diverso da quello cui fanno riferimento le imprese industriali produttrici di beni di diversa natura. Innanzitutto le imprese della GDO non svolgono alcuna attività di produzione, ma si limitano, alla sola distribuzione e commercializzazione dei prodotti, pertanto la loro attenzione si focalizza esclusivamente sulle modalità di erogazione del servizio distributivo. In secondo luogo c’è da dire che molteplici sono i parametri che caratterizzano le imprese operanti nella GDO, pertanto ognuna si troverà a caratterizzare le proprie strategie competitive in funzione di questi parametri. La dottrina individua tali criteri nella forma aziendale dell’impresa commerciale, che può costituirsi come impresa indipendente, integrata o associata; nella natura dei beni trattati, che porta alla distinzione tra due grandi macroraggruppamenti, quello food (alimentare), e quello non – food (non alimentare); nel numero e nella dimensione dei punti vendita (PDV) gestiti, nella ampiezza e variabilità del mercato servito e ancora nella esistenza di collegamenti in rete con altre imprese della filiera.
Prescindendo comunque dalla differente tipologia d’impresa commerciale si deve rilevare che un’ipostazione strategica della gestione, intendendosi con questo un orientamento a lungo termine delle decisioni, non è molto comune. L’impresa commerciale è dunque caratterizzata, al pari di altri tipi aziendali, dall’assunzione di scelte strategiche, tattiche e operative. Le prime sono prese in particolari momenti del ciclo di vita aziendale, pertanto impegnano l’organizzazione nella sua totalità, e sono il più delle volte affiancate da importanti investimenti, per tali ragioni costituiscono delle decise innovazioni rispetto ai precedenti comportamenti aziendali. Le decisioni tattiche, invece, sono prese molto più frequentemente rispetto alle precedenti, in quanto si riferiscono a decisioni di breve periodo, infatti si concretizzano nella definizione delle politiche di gestione, ovvero nella determinazione degli obiettivi da raggiungere in un tempo breve e delle azioni a ciò necessarie. Rientrano tra le scelte tattiche le politiche di approvvigionamento, le politiche di marketing e finanziarie e le politiche delle scorte. Le decisioni operative, infine, sono quelle assunte giorno per giorno, quali ad esempio ordini di acquisto, apertura di conti correnti, disposizione delle merci nei PDV.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE In questo progetto di tesi s’intende dare una rappresentazione del concetto di strategia d’impresa, partendo da una definizione a livello generale, facendo riferimento all’intero processo aziendale, fino ad arrivare ad un’analisi specifica delle strategie competitive, tenendo in particolare conto l’espansione, ad opera d’imprese occidentali, verso i nuovi mercati asiatici in via di sviluppo. A tale scopo viene eletto come rappresentante della trattazione il caso del colosso Statunitense della grande distribuzione Wal – Mart ed il suo massiccio inserimento nel mercato cinese. Procedendo per gradi, è opportuno iniziare definendo la strategia come l’integrazione che l’impresa realizza tra le proprie risorse, di qualunque natura esse siano, e le opportunità/minacce che si presentano nell’ambiente, in cui la stessa si trova ad operare. Da ciò deriva che la strategia è il trait d’union tra i diversi obiettivi e fini che l’impresa intende raggiungere e le politiche e i piani operativi che la stessa mette in atto nello svolgimento delle sue attività. I primi autori che si sono dedicati allo studio specifico del concetto di strategia sono stati Kenneth R. Andrews e Igor H. Ansoff. Secondo quanto asserisce il primo: “La strategia aziendale è il modello di decisioni all’interno di un impresa che determina e rivela i suoi obiettivi, propositi e traguardi, produce le principali politiche e piani per raggiungere tali traguardi, e definisce la gamma di business che l’impresa intende perseguire, il tipo di organizzazione economica o umana che essa è, o intende essere, e la natura del contributo economico e non – economico che essa intende dare ai suoi azionisti, 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cina
gdo
gdo americana
grande distribuzione usa
internazionalizzazione
management
wal mart stores
wal-mart

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi