Skip to content

Ripensare al turismo quale strumento di sviluppo e lotta alla povertà

Informazioni tesi

  Autore: Angela Michieletto
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Economia
  Corso:
  Relatore: Mario Biggeri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 230

La presente tesi ha vinto il "Premio di laurea 2008" stanziato dalla MIB School of Management- Trieste

La tesi si articola in quattro capitoli.
Il primo capitolo analizza gli aspetti generali del turismo ed in particolare il suo impatto nell’economia, nella società, nella cultura e nell’ambiente, evidenziando gli aspetti più significativi che lo possono rendere uno strumento di lotta alla povertà. Nella seconda parte, viene descritto il Pro Poor Tourism.
Il secondo capitolo analizza lo sviluppo del settore turistico nei Paesi in Via di Sviluppo e nei Least Developed Countries, ponendo in luce come questo rivesta un ruolo fondamentale per alcuni, importante per altri e, sia pure per una minoranza, ancora poco strategico per lo sviluppo del Paese. Si è voluto, soprattutto, comprendere quanta parte degli aiuti internazionali è stata finalizzata alla promozione del settore; di conseguenza, quanto la comunità internazionale abbia influito per la nascita e lo sviluppo di una solida industria turistica. Si sono analizzati i dati dell’Official Development Assistance (ODA), che mettono in evidenza la scarsa considerazione verso il settore, in particolare negli anni passati, ma anche ai giorni nostri.
Un altro aspetto, oggetto di analisi, riguarda le implicazioni che, la liberalizzazione, che caratterizza fortemente il settore, può avere nello sviluppo del settore, in particolare in relazione agli aspetti in questione della povertà e del miglioramento del Paese.
Il terzo capitolo analizza i progetti di cooperazione tecnica, sia di breve che di lungo periodo, promossi dall’Organizzazione Mondiale del Turismo, massima esponente mondiale del settore ed agenzia specializzata delle Nazioni Unite. In particolare vengono presentati dei casi studio di progetti realizzati dal programma Sustainable Tourism – Eliminating Poverty (ST-EP) di recente costituzione. Essi testimoniano la volontà dell’organizzazione di promuovere un turismo sostenibile, in aree che soffrono di un ritardo di sviluppo, finalizzato ad accrescere il benessere della popolazione che vive in condizione di indigenza. Nella seconda parte del capitolo, sia pure in modo sintetico, si presentano i finalisti del Tourism for Tomorrow Award, riconoscimento promosso dalla World Travel and Tourism Council, associazione internazionale che rappresenta le imprese private del settore. Si vuole così evidenziare l’interesse che anche la società civile, intesa in senso lato, dimostra; a partire dagli anni Novanta, sono state avviate, con successo, iniziative private o di partnership pubblico-private miranti ad accrescere la sostenibilità del settore.
Il quarto ed ultimo capitolo pone l’accento sul futuro: quali, tra le diverse iniziative e modalità possibili, possono promuovere ed accrescere in maniera efficace, sfruttando la caratteristica di multisettorialità insita nel settore, il potenziale di riduzione del livello di povertà, garantendo comunque la sostenibilità economica, sociale ed ambientale.
Un valido strumento, in grado di tenere in considerazione simultaneamente le diverse priorità, può essere individuato nel processo di certificazione e nella promozione di standard e codici di condotta internazionali, rivolti ai diversi stakeholders turistici. A questi aspetti si dedica l’intero capitolo, includendo anche una parte dedicata ai sistemi di certificazione relativi alle piccole e medie imprese, che possono essere un’opportunità non trascurabile di accesso al settore, e più in generale all’economia, anche per le fasce meno abbienti della popolazione dei Paesi in Via di Sviluppo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
15 INTRODUZIONE L’idea di trattare il presente tema è nata dal personale interesse che nutro per il settore del turismo, in particolare in relazione alla sua capacità di contribuire al miglioramento del benessere delle popolazioni locali, e nello specifico di quelle più povere. Mi sono posta più volte l’interrogativo di come e quanto esso possa e debba essere incentivato; sono infatti consapevole dei rischi impliciti di uno sviluppo turistico non adeguatamente controllato, non solo in riferimento al patrimonio ambientale di una determinata area, ma anche a quello socio-culturale ed economico. Ritengo altresì che le potenzialità del settore siano davvero notevoli, con interessanti e significativi sviluppi in un futuro molto prossimo. Con questa trattazione ho voluto quindi verificare: - l’incidenza del turismo sullo sviluppo e sulla povertà; - le iniziative poste in essere a livello di cooperazione internazionale, con particolare attenzione a quelle inerenti al turismo pro-poor, e quanto la comunità internazionale consideri il turismo come fattore di crescita e di sviluppo; - le possibili iniziative da realizzare per promuovere l’implicito potenziale positivo del settore, riducendo al minimo gli aspetti negativi ad esse correlati. Diverse sono le motivazioni di tale lavoro. Innanzitutto, il settore presenta una crescita marcata ed un fatturato stimato di circa il 10% del PIL mondiale. Manca un dibattito internazionale in grado di avvallare la tesi di come il turismo possa essere uno strumento di sviluppo e lotta alla povertà che, sia pure solo in questi ultimi anni, sta diventando un sentire comune; sembra infatti che anche alcuni esperti della cooperazione abbiano iniziato a guardare al turismo come strumento di sviluppo e di lotta alla povertà, da impiegare nella realizzazione di progetti rivolti ad aree che presentano necessità di sviluppo. E’ necessario ripensare più approfonditamente al significato di sviluppo turistico per ridurre, se eliminare è impossibile, gli impatti negativi ad esso connessi. Va sollecitata una maggiore consapevolezza delle implicazioni del termine “sostenibile”, ad esso riferito, non limitandolo, come successo nel passato recente, semplicisticamente al concetto di ambiente ma allargandolo a comprendere lo sviluppo umano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

certificazione
codici di condotta
commercio internazionale
cooperazione
flussi turistici
gats
impatti
internazionale
least developed countries
oecd
official development assistance
paesi in via di sviluppo
pmi
povertà
premio di laurea mib
pro poor tourism
responsabile
sostenibile
st-ep
stakeholders
step
sviluppo
turismo
world tourism organization

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi