Skip to content

Managerial Issues for Cultural Differences

Informazioni tesi

  Autore: Federico Pastrone
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Management per l'impresa
  Relatore: Domenico Bodega
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 133

“If you look at modern companies, you see that almost anything can be copied within three months; the only thing you can't copy is the way it's done, in other words, culture. And it takes years to build up the competencies to deal with international culture.” (Cees Van De Heijden).

There is now abundant evidence that we are living in an `era of internationalism' for business. By the creation of multi-country trading blocks such as NAFTA, EU and the Asia-Pacific Economic Cooperation group, trade barriers and tariffs are lower now than they have ever been, increasing the extent to which goods and services are able to flow freely across countries.
Improvements in transportation, logistics and communication systems have ensured that these trends towards globalization continue and provide producers around the world with access to the same markets.
“Today's executives must understand that they face foreign competitors as well as local and national ones.” (Robbins, 1997).
Therefore the number and size of multinational companies, that make and distribute their services and products from a variety of countries has also increased markedly.
The globalization of the business environment is also increasing the competition faced by managers on a daily basis; in fact consumers now have wider choices and are becoming more sophisticated in their selection of products and services. They expect new and improved products, superior service and lower prices.
“We are living in an Era in which we are moving from the Cold War’s competitive forced technology to an exchange and sharing of technologies between East and West; from simple cultural dependency to multicultural sufficiency; from national to multinational free market economies; and from oligopolistic industries to multiple, optional conglomerate enterprises.” (Parhizgar, 2002).
The two major forces driving globalization have been market growth and cost reduction initiatives. If an organization wishes to gain market share, expanding operations outside its national borders is one such strategy. But many multinational organizations have also been motivated to expand beyond their national borders in order to gain cost advantages over rivals.
The clearest examples of this strategy are the many Western multinational companies that are manufacturing products such as electrical goods and textiles in Southeast Asia.
In this 'globalization era', it would be difficult to find a company that is not affected by global competitive events, considering that most companies secure supplies and resources from foreign countries and/or sell their outputs as finished and /or refined from foreign countries and/or sell their outputs abroad.
Indeed, there are fewer and fewer organizations and managers who are not influenced by what is happening outside their country and whose behavior has no impact at all on events beyond their own country.
“Collaborative learning, knowledge sharing and institutional networking with 'others' across borders have become enormously important to policy-makers, managers and ordinary citizens.” (Holden, 2002; Edwards & Kidd, 2003).
The problems faced by Multinational companies in coping with this process of globalization are accompanied by an increasing necessity to find cultural solutions to organizational problems in a world that has begun to resemble a global village.
The heightened pace of global integration, brought about by technological and economical forces, suggests that managers will increasingly have to deal with counterparts from cultures quite unlike their own. Such globalization of multinational organizations presents management with the challenge of learning to operate in diverse cultural settings.
Therefore at the present moment it is becoming obvious to everyone that multicultural behavior as an aspect of business is a competitive advantage: in fact the magnitude of competitive international enterprises makes it imperative that producers and consumers develop multicultural behavioral skills to deal with today’s culturally diverse global market.
But it is also clear that these skills are very difficult to develop and understand; anthropologists, sociologists, psychologists, and economists have documented the fact that people in different cultures, as well as people within a specific culture, hold divergent value systems on particular issues.
The cultural orientations of a society reflects the complex interaction of conceptions, apperceptions, beliefs, values, faith, ideology, attitudes, motivations, expectations, adaptation, and behavioral modification displayed by its member. (Adler, 1986)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

culture
data
hofstede
job
management
manager
managers
rimpatrio
satisfaction
training
trompenaars
communication
screening
flexibility
adaptation
crisis
overseas
foreign
bankruptcy
adaptability
cultural differences

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi