Skip to content

La riqualificazione turistico-culturale del litorale domizio

Informazioni tesi

  Autore: Patrizia Lonz
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze del turismo
  Relatore: Roberta Lencioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

Cultura e comunicazione portano l’uomo verso nuovi confini per esplorare luoghi, conosciuti o sconosciuti, anche attraverso le opere di poeti, narratori,viaggiatori, pittori e registi che hanno immortalato le immagini e spinto l’uomo a viaggiare curioso di vedere realtà diverse dalla propria. Immagini legate fortemente al concetto di cultura, intesa non solo come patrimonio artistico-paesaggistico, ma anche gastronomico, folkloristico e sociale. Il turismo nasce da questa esigenza del nuovo e anche come esperienza per arricchire il proprio sapere; affonda le sue radici fin dalla storia antica: ogni viaggio costituiva e costituisce ancora oggi un incontro tra persone, ma anche tra tradizioni e culture del visitante e della comunità ospitante.
Una risorsa incommensurabile della Campania è l’immenso patrimonio culturale; l’autentica ricchezza è data dalla presenza sul territorio di formidabili e uniche testimonianze storiche, artistiche e archeologiche unite al suo straordinario paesaggio naturale e al suo clima mite.
L’intento della tesi è quello di individuare un itinerario culturale che valorizzi un territorio abbandonato dal turismo: il Litorale Domizio, che unisce alle ricchezze naturali il patrimonio artistico e archeologico che si nasconde nel tessuto di tanti paesi disseminati all’interno della costa ed è caratterizzato dai forti richiami dell’artigianato locale, dai prodotti tipici ed eno-gastronomici con forti sapori e aromi unici. L’ area compresa tra il rilievo del Massico e i Campi Flegrei fu denominata Campania Felix, terra fortunata e fertile, prediletta dagli imperatori e patrizi del vicino impero romano. La radicale modificazione dell’ambiente e la folle speculazione edilizia hanno trasformato questa terra rendendola ricettacolo del degrado, dell’immigrazione e della criminalità. Ciò ha compromesso la continuità dello sviluppo turistico di cui, il territorio godeva fino agli ultimi decenni e che si è tentato di rilanciare attraverso progetti tesi alla riqualificazione territoriale e al risanamento ambientale.
Si inizierà immaginando di compiere un tour in compagnia dei letterati che hanno descritto i luoghi del Litorale Domizio che hanno ispirato le loro opere, proseguendo, poi, con l’analisi di autori italiani e stranieri che, attraverso lo strumento letterario, ne hanno invece descritto il degrado socio economico. L’attenzione è stata posta anche su tematiche quali la criminalità e l’immigrazione; quest’ultima ha determinato, in ambito letterario, la nascita della cosiddetta “Letteratura migrante” attraverso la quale gli immigrati denunciano la loro condizione e il loro disagio. L’emergenza di una scrittura –letteratura degli immigrati è stata segnata e determinata in particolare da un triste evento: l’omicidio di un rifugiato politico che lavorava nei campi liternesi per la raccolta dei pomodori. Il sistema camorristico ha alimentato oltre a notevoli opere letterarie, anche la cinematografia: molti di questi autori vivono e lavorano nei luoghi narrati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Cultura e comunicazione portano l’uomo verso nuovi confini per esplorare luoghi, conosciuti o sconosciuti, anche attraverso le opere di poeti, narratori, viaggiatori, pittori e registi che hanno immortalato le immagini e spinto l’uomo a viaggiare curioso di vedere realtà diverse dalle proprie. Immagini legate fortemente al concetto di cultura, intesa, non solo come patrimonio artistico-paesaggistico, ma anche gastronomico, folkloristico e sociale. Il turismo nasce da questa esigenza del nuovo e anche come esperienza di arricchire il proprio sapere. Forme di turismo affondano le radici fin dalla storia antica: dell’epoca romana le vacanze patrizie i pellegrinaggi in uso nel medioevo, il fenomeno del Grand Tour settecentesco, ad appannaggio delle classi aristocratiche e borghesi, con lo sviluppo del turismo di massa nel secondo dopoguerra, il viaggio, le vacanze sono beni di consumo dell’epoca moderna. A differenza di oggi, epoca in cui ci si sposta facilmente, gli uomini del passato avevano una vita più sedentaria o meglio si muovevano per ragioni ben determinate: interessi commerciali, motivi religiosi, spedizioni militari, ecc. I viaggi erano scomodi e faticosi e spesso duravano anni; durante il tragitto si incontravano altri uomini e si conoscevano a fondo i loro usi e costumi: quindi ogni viaggio costituiva e costituisce ancora oggi, un incontro tra persone, ma anche tra tradizioni e culture del visitante e della comunità ospitante. Trascorsa ormai l’epoca del Grand Tour, in questi anni ci si trova

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

attrattive campane
camorra
campania felix
carnevale
cinematografia
degrado
emergenza rifiuti
enogastronomia
folklore
immigrazione
itinerario culturale
leggende
letteratura
letteratura migrante
litorale domizio
luoghi
patrimonio artistico culturale
prodotti tipici
progetti turistici
riqualificazione turistica
speculazione edilizia
territorio
turismo
turismo campania

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi