Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

F/3Contactin: un componente della superfamiglia delle immunoglobuline implicato nello sviluppo della corteccia cerebrale

Componenti della superfamigia delle immunoglobuline sono noti per essere espressi in vari organi ed apparati, compreso il tessuto nervoso ove essi svolgono importanti funzioni nel controllo di specifici eventi della neurogenesi. In questo lavoro io ho concentrato i miei sfrorzi sullo studio delle proprietà funzionali della glicoproteina adesiva F3/Contactin, un componente di tale famiglia espresso nel tessuto nervoso, noto per essere implicato nei meccanismi che conducono al controllo della crescita neuritica. Mi sono voluto occupare dello studio del significato funzionale dei meccanismi che conducono all’espressione regolata di questa molecola e per questo ho utilizzato due differenti linee di topi transgenici. Nella prima linea il promotore di F3/Contactin è stato utilizzato per dirigere l’espressione di un reporte “Enhanced Green Fluorescent Protein” (EGFP). Questa linea ha consentito di seguire il profilo di attivazione del transgene in vivo ed in particolare nella corteccia cerebrale. Nel secondo modello il cDNA codificante F3/Contactin è stato espresso sotto controllo della regione regolatoria del gene che codifica la glicoproteina apparentata TAG-1, che presenta un profilo di attivazione ontogenetica più precoce. Durante lo sviluppo corticale questo si traduce in un’espressione prematura di F3/Contactin che a sua volta conduce ad uno specifico fenotipo in cui i processi proliferativi e differenziativi dei precursori neuronali e gliali della corteccia risultano alterati. Di ciò si sono ottenute evidenze altresì in vitro attraverso l’uso di colture primarie e di neurosfere.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Sommario Componenti della superfamigia delle immunoglobuline sono noti per essere espressi in vari organi ed apparati, compreso il tessuto nervoso ove essi svolgono importanti funzioni nel controllo di specifici eventi della neurogenesi. In questo lavoro io ho concentrato i miei sfrorzi sullo studio delle proprietà funzionali della glicoproteina adesiva F3/Contactin, un componente di tale famiglia espresso nel tessuto nervoso, noto per essere implicato nei meccanismi che conducono al controllo della crescita neuritica. Mi sono voluto occupare dello studio del significato funzionale dei meccanismi che conducono all’espressione regolata di questa molecola e per questo ho utilizzato due differenti linee di topi transgenici. Nella prima linea il promotore di F3/Contactin è stato utilizzato per dirigere l’espressione di un reporte “Enhanced Green Fluorescent Protein” (EGFP). Questa linea ha consentito di seguire il profilo di attivazione del transgene in vivo ed in particolare nella corteccia cerebrale. Nel secondo modello il cDNA codificante F3/Contactin è stato espresso sotto controllo della regione regolatoria del gene che codifica la glicoproteina apparentata TAG-1, che presenta un profilo di attivazione ontogenetica più precoce. Durante lo sviluppo corticale questo si traduce in un’espressione prematura di F3/Contactin che a sua volta conduce ad uno specifico fenotipo in cui i processi proliferativi e differenziativi dei precursori neuronali e gliali della corteccia risultano alterati. Di ciò si sono ottenute evidenze altresì in vitro attraverso l’uso di colture primarie e di neurosfere.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Marina Di Bari Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1318 click dal 22/07/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.