Skip to content

Il ruolo delle relazioni sociali e dell'omofilia nel knowledge sharing: il caso Central Marketing Group Microsoft.

Informazioni tesi

  Autore: Anna Rita Prencipe
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Pubblicità e comunicazione d'impresa
  Relatore: Fabrizio Montanari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 185

Un aspetto ancora problematico delle relazioni di lavoro è quello dello scambio di conoscenze tra i membri di un’organizzazione (il cosiddetto Knowledge Sharing). Sempre più frequentemente le organizzazioni che vogliono emergere nel contesto competitivo odierno devono sviluppare un circolo virtuoso di cooperazione e collaborazione interna che vada al di là del mansionario “fordista” per aumentare l’efficacia dell’azione organizzativa. Le organizzazioni economiche competono in misura crescente attraverso la conoscenza, e l’organizzazione della conoscenza, come fattore produttivo e competitivo, è attualmente un campo privilegiato di riflessione e di sperimentazione pratica . Tuttavia, mentre, i benefici attesi dallo scambio di conoscenze sono chiari per le organizzazioni (le competenze chiave si diffondono, i problemi si risolvono più velocemente, la qualità dei prodotti/servizi migliora parallelamente alla soddisfazione dei clienti), le motivazioni e i fattori che possono facilitare i dipendenti a scambiarsi conoscenze sono ancora poco chiari. Molti casi di fallimento di progetti di Knowledge Sharing impongono quindi un’analisi più incentrata sulle motivazioni che spingono i membri di un’organizzazione a scambiare conoscenze e sui fattori che ostacolano tale scelta.
In prima istanza, il presente progetto di tesi cercherà di analizzare i riferimenti teorici del knowledge sharing attraverso un’analisi dei contributi teorici più significativi, integrandolo con gli studi relativi all’embeddedness e all’omofilia; in secondo luogo, sarà analizzato il ruolo delle relazioni sociali come fattore motivante e come variabile necessaria al mantenimento di un vantaggio competitivo sostenibile nel tempo, introducendo la Social Network Analysis come strumento d’analisi; seguirà la rappresentazione del caso di studio: il Central Marketing Group di Microsoft Italia. L’ultima sezione presenterà l’indagine empirica che consta di una parte descrittiva, analizzando le caratteristiche del campione di studio saranno dedotti i suoi tratti principali e gli indici medi di motivazione, soddisfazione, identificazione e commitment organizzativo, e una parte predittiva in cui verranno elaborati e analizzati i risultati ottenuti attraverso un modello di regressione multipla (QAP analysis).
Per testare le ipotesi tratte dall’approccio teorico relazionale, verranno utilizzate metodologie di network analysis. Il vantaggio principale di questa metodologia deriva dalla considerazione che lo scambio di conoscenze è un fenomeno intrinsecamente relazionale, una metodologia che si focalizza sullo studio delle relazioni è quindi potenzialmente molto efficace per lo studio dei processi di knowledge sharing. Un secondo e non meno importante vantaggio è rappresentato dalla rigorosità della network analysis come metodo quantitativo che, basandosi su una tradizione di ricerca ormai consolidata, affianca efficacemente i tradizionali metodi di indagine in numerosi settori degli studi organizzativi.
In questo elaborato sarà valutata l’influenza delle relazioni sociali e dell’omofilia che intercorrono tra gli attori appartenenti ad un’organizzazione, sul livello di condivisione delle conoscenze in ambito lavorativo. Verranno testate le ipotesi secondo le quali all’aumentare delle relazioni di comunicazione, del grado di socializzazione fra gli individui e dell’omofilia, aumenta il livello di knowledge sharing all’interno di un team aziendale.
Il Central Marketing Group, divisione importante di Microsoft con sede a Milano inserito all’interno del panorama imprenditoriale nazionale ed internazionale, è l’oggetto di analisi del presente lavoro.
Il CMG, gruppo che nei suoi quattro team coordina tutte le attività di marketing communication della società, rappresenta un contesto che si può definire knowledge intensive perché coniuga al suo interno molteplici finalità: di innovazione tecnologica, di ausilio a iniziative di imprese e di istituzioni pubbliche, di ricerca, di didattica, di sviluppo imprenditoriale femminile.
Elemento fondamentale dei loro progetti e dei loro programmi risultano essere le persone, con l’obiettivo di offrire strumenti e competenze permettono ad ognuno di sviluppare il proprio potenziale dando così voce alle persone coinvolte. All’interno di un contesto così sviluppato la conoscenza, oltre ad essere la risorsa strategica fondamentale, è il risultato della combinazione di saperi personali e taciti, patrimonio di più soggetti. Per queste ragioni tale caso di studio risulta essere particolarmente adeguato a testare le ipotesi presentate nel seguito del lavoro.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Cap. 2 Misurare il Knowledge sharing attraverso la mappatura della rete: una prospettiva relazionale 36 CAPITOLO 2 Misurare il Knowledge Sharing attraverso la mappatura della rete: una prospettiva relazionale L'obiettivo di questo capitolo è quello di introdurre i concetti di base dell'approccio reticolare. Il metodo adottato per questo scopo ripercorre in chiave storica, alcune tappe fondamentali del processo di ibridazione tra contributi e discipline attraverso cui si è formato il cambio di conoscenze della prospettiva reticolare. Il capitolo, oltre a testare teorie di Network Analysis, applica una metodologia relazionale. Il vantaggio principale di questa metodologia deriva dalla considerazione che lo scambio di conoscenze è un fenomeno intrinsecamente relazionale. Una metodologia che si focalizza sullo studio delle relazioni è quindi potenzialmente molto efficace per lo studio dei processi di knowledge sharing. Un secondo e non meno importante vantaggio è rappresentato dalla rigorosità della Social Network Analysis come metodo quantitativo che, basandosi su una tradizione di ricerca ormai consolidata, affianca efficacemente i tradizionali metodi di indagine in numerosi settori degli studi organizzativi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi